Patrizio Fabbri, icona dello street wear, Exclusive Paris

Patrizio Fabbri è un giovane imprenditore, un self made man che si è fatto da solo, simbolo di una generazione di giovanissimi che ha creato un brand di cui è immagine e simbolo, EXCLUSIVE PARIS. Re incontrastato della moda “urban”, creativo, poliedrico, Fabbri è stilista e icona dello “street wear”.

Tutti pazzi di lui e di Exclusive Paris insomma. Fabbri ha creato il suo stile, che lo rappresenta e di cui è testimonial.

“Il 16 Marzo avevo già organizzato uno shooting a Miami per la prima campagna vendite e per la promozione della mia nuova capsule proprio ispirata a Miami, poi tutto si è fermato”-dice Fabbri-“la capsule si ispira a Miami, ma per la prima volta ho creato una linea tutta dedicata alle donne, ci sono 5 capsule, camicette e pantaloni, 5 t shirt e pantaloni corti e 6 dedicate alla donna. Il pubblico femminile ha sempre preso i miei capi dall’armadio del proprio uomo, è appassionato delle tute del mio brand. In questo caso sono il pantaloncino molto femminile e la maglietta corta a fare la differenza. I colori sono tutti ispirati a disegni tipici di Miami e all’atmosfera di questo luogo fantastico”.

EXCLUSIVE PARIS è PATRIZIO FABBRI; fa tutto lui, dalla a alla z, sceglie tessuti, grafiche, vestibilità; ” sono sempre stato un appassionato di moda, sin dalle elementari ero il trend setter della classe, lanciavo le mode e tutti mi seguivano e imitavano. Oggi il mio è il primo brand del Lazio, ho una boutique in via Angelo Brunetti 35 a Roma, in zona Piazza del Popolo”. Continua a leggere

Eccellenza italiana e tecnologia digitale

DIS – Design Italian Shoes – è il brand di calzature personalizzate che rinnova l’eccellenza artigianale italiana grazie alla tecnologia digitale più avanzata. DIS nasce nel 2015 dall’intuizione dei fratelli Andrea e Francesco Carpineti e Michele Luconi e dal loro desiderio di dare slancio alle realtà artigianali e portare soluzioni innovative al retail attraverso la tecnologia digitale. “L’idea nasce nel 2013 da un aperitivo sulla spiaggia, a Numana, pensando a come avremmo potuto rinnovare le calzature Made in Italy, in una zona nella quale ci sono 3500 aziende che fanno scarpe dal XIV secolo circa nei dintorni di Macerata e Fermo”-dice Francesco Carpineti, intervistato dalla vostra Francesca Lovatelli da Hyper Room a Milano-“abbiamo riflettuto su tutte le criticità del settore. Da qui l’imput per utilizzare la tecnologia per risolvere i problemi del negozio al quale bisogna consegnare le scarpe, o le persone che non possono recarsi in loco. Volevamo un nuovo modello di business che desse un servizio innovativo e raggiungesse gli amanti delle calzature in tutto il mondo, usando il 3D, per dare rappresentazione di quello che il cliente riceverà a casa”. Continua a leggere

La solidarietà sfila sul Red Carpet a Venezia

In occasione della 75° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, è sbarcata in Laguna la nuova linea di Matteo Evandro Manzini, giovane stilista emiliano che nel 2016 – sempre a Venezia – ha fatto parlare dei suoi capi grazie a una foto virale che ha fatto il giro del mondo. Ricordate gli abiti indossati di Giulia Salemi e Dayane Mello? Sicuramente sì, perché hanno scatenato tutti i media! Lo stilista ha dichiarato che non era sua intenzione intraprendere un’azione provocatoria: “Sono sempre concentrato su stile e prodotto, del gossip mi importa poco e nulla”-sottolinea-penso che le donne, nel 2018, possano permettersi di esprimere la loro personalità in tantissimi modi. Nelle cerimonie un tocco di estro nel proprio look è un modo per non prendersi troppo sul serio. L’eleganza non sta nel guardaroba, piuttosto è la somma di ciò che siamo e, certo, non si può acquistare in una boutique”. Continua a leggere

A dicembre si balla: Besame a Villa Bonin (Vicenza), Conor Maynard al Just Cavalli (Milano) e Al-B.Band 

Che sound ha l’inverno 2017 / 18? Diciamo innanzitutto che suona molto bene e che la presunta crisi della nightlife sembra più presente nelle idee di chi ha voglia di starsene a casa in pantofole che nei fatti e nei sogni di chi la notte esce, fa tardi e si diverte. E poi, musicalmente parlando, la tendenza è senz’altro quella di un mix vincente tra pop e reggaeton. Tra i party più hot in quest’ambito c’è senz’altro Besame, che sabato 2 dicembre ’17 fa scatenare Villa Bonin, grande disco di Vicenza aperta ormai 12 mesi all’anno e sempre piena di stile e divertimento. E siccome a tutti o quasi piace muoversi e stare in forma, perché non unire sport e musica? Quella di Besame è una notte ad alto impatto scenografico, con un corpo da ballo spettacolare e il sound curato da professionisti come Double Deejay ed Andrea Bozzi, mentre alla voce c’è la bella (e bravissima) Aryfashion.  Continua a leggere