The Italian Mentalist: Luca Volpe

Lo vediamo in tv come Tutor Mentalist della trasmissione “Detto Fatto” condotta da Bianca Guaccero-è la prima volta che hanno un tutor mentalist! Il suo compito, oltre a presentare esperimenti di mentalismo, è quello di dare dei consigli pratici su come usare il linguaggio del corpo. Parliamo di Luca Volpe, The Mentalist! Lo avevo perso di vista da un po’ di tempo, perché il mio amico vive a Londra, è di origine napoletana, ma è cittadino del mondo. Ci siamo conosciuti tempo fa, in occasione di un suo show-ovviamente io ero quella più resistente ai suoi esperimenti!-e insieme abbiamo rallegrato una serata colma di giornalisti ed esperti del food and beverage. Luca è spesso sui media, come nel programma Stasera tutto è possibile, o a La vita in Diretta e numerosi sono i riconoscimenti, come il Merlin Award “Mentalist of the Year Europe”, Nostradamus Award “Best Mentalist Europe” , Annemann Award “Contribution to the Art of Mentalism in the World” , Robert Houdin D’Or “Best Mentalist in Europe”. Luca è considerato “World’s Top Luxury Performer” per il suo stile elegante e originale. Alcuni giorni fa è stato mandato in stampa il suo nuovo libro “MAGHI DELLA VENDITA”, frutto di un anno di duro lavoro e studio. Il 2 Aprile ci sarà il lancio web e a maggio la presentazione a Milano.

Come nasce un mentalista e come sei nato tu come mentalista?
“Ho iniziato un pò come tutti i Mentalisti, come prestigiatore. Infatti il mentalismo è una branca dell’illusionismo, ma non ha che niente a che vedere con i “trucchi” da prestigiatore. E’ un mix di psicologia, linguaggio del corpo, tecniche di persuasione e intuizione, che messe insieme, creano quelle che io definisco “illusioni della mente”. Come prestigiatore ho iniziato a studiare che avevo poco più di 8 anni e poi con il tempo sono stato affascinato dal mentalismo, infatti credo che sia l’arte che consente davvero di entrare nella mente e sopratutto nelle emozioni delle persone”. 
Continua a leggere

La vostra Luxury Consultant

La vostra Francesca Lovatelli, Luxury Consultant, ha guidato il collega Andrea Scazzola, per il servizio andato in onda su la 7, a Di Martedì, di Giovanni Floris, tra i regali dedicati al lusso, tra le vie del centro, Montenapoleone, corso Venezia, pasticcerie esclusive, macchine luxury, show room milanesi che sono in realtà veri e propri salotti esclusivi per le private sell, all’interno dei quali è possibile trovare prodotti totalmente Made in Italy e tutti totalmente personalizzabili, come Hyper Room di corso Venezia.

Qui si viene accolti da aperitivi di benvenuto a base di bollicine e tartufi Urbani con la sommeliere personale Stefania Turato, ideatrice del metodo Mind Full Tasting, ma da Hyper Room si fanno anche incontri con persone speciali, come Valerio Costantini, visual di importanti personaggi, o veri e propri guru del social media management, come Roberto Buzzatti, al quale dedicherò a breve un’intervista. 

Continua a leggere

Ludovica Pagani: “sui social bisogna raccontarsi”

Critichiamo spesso, gli influencer. In realtà chi non vorrebbe fare la bella vita, facendosi foto e video tutto il giorno e guadagnando bene essendo se stesso? La vera esistenza di una  influencer, però, non è così dorata come sembra. Dietro ogni singolo post, spesso, c’è tanto lavoro. Ed essere sexy non basta. Bisogna sapersi raccontare e farlo volentieri. “Credo che la cosa più importante per diventare una influencer di successo sia essere se stessi, trovando il miglior modo per comunicare con le persone”, racconta Ludovica Pagani, 23 anni, una delle Instagram Star più seguite in Italia. Con più di un milione e mezzo di follower, il suo account genera 47 milioni di impression a settimana.

Numeri importanti. A fine ottobre Ludovica salirà addirittura in cattedra alla Luiss di Roma per raccontare il suo ‘fenomeno mediatico’. “Per avere un seguito importante credo conti essere solari, sentirsi davvero vicini a chi ti segue”-dice-non va bene mettersi su un piedistallo, se no diventa davvero difficile avere ‘appeal’,  quel carisma che fa la differenza.

Siamo tutti uguali, solo c’è chi ha più visibilità” Continua a leggere

Grand Prix Corallo diventa maggiorenne

 

Grandi protagonisti della TV, tra i premiati lo scrittore Gianrico Carofiglio, il cantautore Piero Marras e Cosimo Sibilia, Vice Presidente FIGC.

 

Parata di Vip per la diciottesima edizione del Grand Prix Corallo, premio ideato dal giornalista Nicola Nieddue organizzato dalla Asd Valverde del presidente Costantino Marciasin collaborazione con Comune di Alghero, Fondazione Alghero,Agenzia Valverde e con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio per lo Sport nell’ambito del progetto Oikoumente Mediterranean Fair Play reconciliation che vede coinvolti Comune di Alghero, Fondazione Alghero, Fondazione Terzo Pilastro e comitato nazionale italiano Fair Play. L’appuntamento per l’attesissimo evento è per sabato 7 luglio nel mega palco allestito sulla Banchina Dogana nel porto di Alghero, con inizio alle ore 21. Continua a leggere