Bags da collezione, da un’idea di Betta Andrioli

Betta Andrioli, milanese, giornalista e scrittrice, si occupa di comunicazione e social network. Ha scritto un libro sul matrimonio, “Mi vuoi sposare?.come convincerlo in 6 mesi e fargli credere che la decisione è sua”- ed uno sulla separazione, “Come tornare splendida in sei mesi-e trovare un nuovo fidanzato”-Edizioni Red entrambi-ed ha un’infinita passione per le borse griffate, al punto tale da creare @bags.da.collezione.

E’ un’amica per ora “da remoto”, che ho avuto il piacere di conoscere grazie ai social network e che spero di vedere presto live, appena sarà possibile.

Come è nata l’idea di @bags.da.collezione ?

“Nasce dalla mia passione per i social network, sviluppata negli ultimi anni, e da quella per le borse che invece è molto più “datata”: ho sempre avuto una vera e propria mania per le borse deluxe, ed ho iniziato trent’anni fa a comprarle per collezionarle.

In questo periodo di pandemia, che ci costringe a stare a casa tanto tempo, mi sono detta: perché non rendere la mia collezione da privata a pubblica?

Quindi sono nati i tre account: Instagram, FB e TikTok, tutti e tre con l’indirizzo @bags.da.collezione .

Tre vetrine  virtuali per condividere le mie amate borse con chi ha la stessa passione per il  bello, la ricerca, lo stile”. Continua a leggere

DA_ZONE, il nuovo format in Diretta Instagram

 

 

“In un momento storico costituito da tanti dubbi e timori, legati alla situazione pandemica che stiamo vivendo, mi sono trovata quotidianamente dinnanzi a palinsesti televisivi che propinano in modo ossessivo, programmi di informazione dove la parola Covid è la tematica centrale, ma viene esaminata basandosi su contenuti spesso in antitesi tra loro”-così si esprime Loredana Mendicino, casting director, documentarista e intervistatrice di successo-“possiamo infatti spesso osservare che virologi ed epidemiologi talvolta si azzuffano tra loro, generando confusione e panico negli ascoltatori. Proprio in un contesto storico di angoscia e smarrimento, mi sarei aspettata che almeno l’intrattenimento proposto in televisione, propendesse per film divertenti e tutti quegli spettacoli di varietà trasmessi dagli anni ’60 agli anni ’90, che tenevano il pubblico inchiodato sul divano al sabato e alla domenica, ma paradossalmente ho osservato nei vari palinsesti TV un susseguirsi di film horror, polizieschi oltre ai classici film natalizi di cui conosciamo ormai a memoria tutte le battute”. Continua a leggere

“Tra sacro e profano” alla Pesa Pubblica di Milano

La Pesa Pubblica di via Melzo 19  presenta, sino a Settembre, la mostra “Tra sacro e profano”, di Alfredo Romìo, selezione di opere di questo giovane artista, che reinterpreta figure del mondo religioso in chiave moderna, ritratti di Papi del 900, come Pio X e Giovanni Paolo II, icone che, con la loro posizione, identificano il potere del Pontificato e la loro politica. Continua a leggere