Weekend al ritmo dei top dj italiani

L’ultimo weekend di marzo 2017 premia l‘eccellenza italiana. I locali di riferimento, quelle che fanno tendenza, non puntano sempre e solo alle star internazionali, anzi. Accade così che l’1 aprile, al Made Club, ovvero la discoteca più storica di Como e dintorni, torni lo scatenato Gabry Ponte. E’ tra i pochi veri top dj italiani, una star del mixer dai numeri pesanti. A fine anni ’90, con gli Eiffel 65, ha venduto oltre 15 milioni di dischi, e successi come “Geordie”, “La danza delle Streghe” o “Che ne sanno i 2000” lo hanno identificato nel tempo. Come se non bastasse, nel 2014 ha raggiunto la 61esima posizione della Dj Mag Top 100.  Continua a leggere

Movida Weekend: a Milano si balla con stile

A Milano non c’è crisi nella nightlife. Accanto a diversi nuovi locali dedicati alla musica elettronica, le novità per chi vuol ballare bene sono tante. Tra queste c’è Quantic, nuovo spazio in via Larga in cui giovedì 9 marzo Ben Dj, milanese d’adozione, festeggerà il suo compleanno e contemporaneamente il video del suo nuovo singolo “Thinkin’ Bout You” insieme a star dei social come Giulia Andrea Gaudino ed Alessandro Magni. Il brano si sta già trasformando in un successo internazionale. Nella vivace mappa dei locali in cui guardare e farsi guardare c’è poi da tempo la Terrazza Aperol di Piazza Duomo.

Qui, da sabato 4 marzo torna Modus DJ, protagonista musicale di alcuni degli aperitivi più chic della città, da quello del Principe di Savoia a quello dell’Hotel Diana. Il suo sound è eclettico e sempre efficace per muovere il piedino a tempo.

Continua a leggere

Aperitivi a Milano, fashion party e reggaeton in tutta Italia


Chi l’ha detto che per ballare bisogna sempre far tardi, anzi tardissimo e magari aspettare il solo sabato notte? Ci si può muovere a tempo anche prima, fin dall’ora dell’aperitivo, soprattutto a Milano, la città che il rito del relax prima di cena l’ha inventato.

Continua a leggere

Tutti i party di Capodanno

Dopo un periodo piuttosto lungo in cui i locali italiani hanno proposto party di Capodanno poco interessanti, il 2017 inizia col piede giusto, per chi ha voglia di ballare e far tardi, ma sempre con il sorriso sulle labbra. Nella nostra classifica vanno giù le feste ‘da grandi numeri’ senza né capo né coda, su, invece, i party chic, che spesso prendono vita in ville o location particolari e, oltre ad house e techno, il sound che funziona di più è il reggaeton, di grande tendenza. Continua a leggere