Il Dandy Milano e “Ostriche e champagne”

Il 13 Giugno è uscito ufficlalmente il video di “Ostriche e Champagne”, di il  Dandy Milano, soprannome di Daniel Prigioni, chiamato così dagli amici milanesi, che gli hanno attribuito questo nome da quando aveva circa 18 anni per la sua immagine sempre curata e attuale. Da sempre è appassionato di moda e bon ton. Chiamarsi Dandy è nato in modo spontaneo già dal primo incontro, dall’abbigliamento, al modo di pensare che si distingue dalla massa.  Il video è stato girato a Nizza e sulle isole Caraibiche, tra Hotel a 7 stelle e fantastici yatch, spiagge bianchissime, terrazze, aperitivi glam, ambientazioni esclusivi, degni di una star del trap. Daniel si è preparato atleticamente e professionalmente e ha seguito anche un corso di recitazione e si è sottoposto a uno speciale allenamento con il personal trainer dei vip, Massimo Ranzini .

Continua a leggere

Ludovica Pagani: “sui social bisogna raccontarsi”

Critichiamo spesso, gli influencer. In realtà chi non vorrebbe fare la bella vita, facendosi foto e video tutto il giorno e guadagnando bene essendo se stesso? La vera esistenza di una  influencer, però, non è così dorata come sembra. Dietro ogni singolo post, spesso, c’è tanto lavoro. Ed essere sexy non basta. Bisogna sapersi raccontare e farlo volentieri. “Credo che la cosa più importante per diventare una influencer di successo sia essere se stessi, trovando il miglior modo per comunicare con le persone”, racconta Ludovica Pagani, 23 anni, una delle Instagram Star più seguite in Italia. Con più di un milione e mezzo di follower, il suo account genera 47 milioni di impression a settimana.

Numeri importanti. A fine ottobre Ludovica salirà addirittura in cattedra alla Luiss di Roma per raccontare il suo ‘fenomeno mediatico’. “Per avere un seguito importante credo conti essere solari, sentirsi davvero vicini a chi ti segue”-dice-non va bene mettersi su un piedistallo, se no diventa davvero difficile avere ‘appeal’,  quel carisma che fa la differenza.

Siamo tutti uguali, solo c’è chi ha più visibilità” Continua a leggere