“Healing Waters” di Michelangelo Bastiani ; appuntamento a Capri

Questa sera, alle 19,30, alla Chiesa della Certosa di San Giacomo a Capri, verrà inaugurata la videoinstallazione dell’artista Michelangelo Bastiani, “Healing Waters”-composta da una multi proiezione studiata appositamente per il pavimento della Chiesa della Certosa San Giacomo. L’opera si ispira, infatti, ad uno degli affreschi situati nella cappella di San Bruno, a sinistra dell’altare. Secondo un’antica leggenda tramandata dai monaci certosini, si narra che dal sepolcro del Santo scaturì un liquido somigliante all’acqua, dai poteri miracolosi. Il progetto site-specific consiste in una video animazione digitale raffigurante un corso d’acqua esteso lungo i 25 metri della navata che dall’ingresso della Chiesa portano all’altare.

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE APEIRON

L’installazione di Michelangelo Bastiani, a cura di Ápeiron Associazione Culturale, prevede inoltre un suono d’ambiente, prodotto dalla musicista Carola Pisaturo in collaborazione con Pierpaolo Verga. Un tappeto sonoro che accompagnerà la video proiezione dal forte potere evocativo. L’evento rientra nell’accordo di valorizzazione della Certosa di San Giacomo siglato tra la Città di Capri ed il Polo museale della Campania.

LA CERTOSA DI SAN GIACOMO

Testimonia, quindi, una fattiva collaborazione tra istituzioni pubbliche, la Città di Capri, ente promotore ed organizzatore della mostra, la Direzione regionale Musei Campania, e l’Associazione Àpeiron, da anni partner dei progetti di didattica sostenuti dall’Ufficio dei Servizi educativi della Certosa volti alla formazione delle scuole primarie dell’Isola e alla divulgazione del patrimonio culturale del Museo. Valorizzare il patrimonio culturale di Capri è la Mission di Apeiron, giovane e vivace associazione nata nel 2014 con l’obiettivo di testimoniare l’altra prospettiva di Capri. Meno abbagliante ma ugualmente intensa, più intima e nascosta, meno accessibile rispetto ai luoghi cult del turismo di lusso, con uno sguardo attento verso una storia ricca, affascinante, gloriosa e nostalgica.

AL TERMINE DEL LUNGO CORSO D’ACQUA, ALL’INTERNO DELLA CAPPELLA DI SAN BRUNO, SARà POSTO UN VIDEO OLOGRAMMA RAFFIGURANTE IL FLUIDO MIRACOLOSO

Un passato che Apeiron propone attraverso una personale interpretazione, contemporanea e moderna, che aggrega al presente tradizioni e artigianato, arte e talento nelle sue molteplici forme, cultura locale e contaminazioni internazionali, paesaggio, luce, territorio e bellezza, linguaggi veicolo di trasmissione della cultura immateriale, rituali, culti e festività, prassi, abitudini e consuetudini sociali.

CAROLA PISATURO, IN COLLABORAZIONE CON @33PIRI33, HA PRODOTTO IL TAPPETO SONORO CHE FARA’ DA SFONDO ALL’INSTALLAZIONE DI MICHELANGELO BASTIANI

In sintesi Apeiron traduce il suo significato più profondo-dal greco antico infinito, perché infinite sono le prospettive del patrimonio culturale di capri di cui l’Associazione è testimone privilegiato.

Il Cultural Heritage, così come definito nella Convenzione dell’UNESCO siglata a Parigi il 17 ottobre 2012, si arricchisce della componente intangibile, ampliando la sua prospettiva di osservazione, guardando oltre i beni artistici e culturali. E questa definizione sintetizza cio’ che Apeiron è per l’isola di Capri. L’associazione promuove i valori e la istintività del Cultural Heritage di un luogo unico al mondo in grado di condensare elementi tangibili e intangibili di un patrimonio prezioso e irripetibile. In tal senso anche uno dei progetti dell’Associazione che vede protagonista Villa Lysis, residenza del tanto discusso quanto amato barone Jacques Fersen, da qualche anno proprietà del Comune di Capri.

PIERPAOLO VERGA FIRMA INSIEME A CAROLA PISATURO IL SONORO CHE ACCOMPAGNERà LA VIDEOPROIEZIONE DI MICHELANGELO BASTIANI

La Villa oggi è destinata a diventare un vero e proprio trattore turistico insieme alla più nota Villa Jovis, in un unico percorso pedonale e in una ineguagliabile e assoluta esperienza interiore. Grazie all’Associazione Apeiron, Villa Lysis vive di nuovi fasti, mette in scena un mood caprese di insolita e ineguagliabile bellezza, un panorama rarefatto e intenso che sembra riportare indietro nel tempo. Nostalgia, luce e fascino colpiscono le corde più profonde di un visitatore che per la prima volta giunge, a volte ignaro, nel rifugio di Fersen dai dolori del mondo. tante le iniziative che animano la Villa grazie all’associazione : mostre, reading letterari, concerti, danza, rappresentazioni teatrali e tanto altro. Ma soprattutto Apeiron a Villa Lysis racconta una storia, La storia di Capri e di una delle dimore dedicate al culto dell’amore e della bellezza ma anche la storia di uno dei personaggi ormai nella leggenda dell’isola che attraverso il dolore, l’ha amata e celebrata con intensa passione.

Opening Mostra : ore 19.30 (Ingresso gratuito)

Date: 29 agosto – 3 settembre 2020

Lunedì Chiuso

Orari di visita: 10.00/18.00

Biglietto: martedì-mercoledì-giovedì: 4 euro

venerdì-sabato-domenica: 6 euro con audioguida

Sede: Chiesa della Certosa di San Giacomo.

In ottemperanza alle nuove normative Covid-19 per la tutela dei visitatori e del personale, è consentito l’ingresso al Museo ad un massimo di 30 persone per volta.

MICHELANGELO BASTIANI

Michelangelo Bastiani è il protagonista della #mostra#HealingWaters.
#Artista fiorentino, classe 1979, si laurea all’Accademia di Belle Arti nella sezione di Pittura e Fotografia del Maestro Gustavo Giulietti. Ha vissuto per un periodo negli Stati Uniti, prima in California e poi a New York, dove ha completato la sua formazione presso la Art Student League di NY studiando Computer Art e lavorando per una fondazione americana per l’arte. Attualmente vive e lavora in #Toscana
Bastiani ha esposto video installazioni a Capri, a Venezia, #Firenze, Milano, Torino, Roma e Pietrasanta. Le sue opere sono state oggetto di mostra alla Saatchi Gallery di Londra, a Parig, Hong Kong, Singapore, Francoforte, Oslo, Roma, Kiev, Istanbul e negli Stati Uniti a New York, al Mana Contemporary Museum di Jersey City, a Houston e a Miami, Palm Beach. Il lavoro di Bastiani è composto da videoproiezioni interattive e installazioni di ologrammi su schermi a led, incentrati in particolare sul tema dell’acqua. Al confine tra reale e virtuale, l’artista riproduce una dimensione in cui due realtà convivono, fino a crearne una terza. Un microcosmo perennemente in movimento e in comunicazione con lo spettatore . Analogico e digitale si fondono nei suoi ologrammi racchiusi in bottiglie e barattoli trasparenti, nelle videoinstallazioni e proiezioni interattive posizionate a parete, come sul pavimento. Gli ologrammi di Bastian si basano sulla teoria oleografica di Bohm secondo cui “il nostro universo è un ologramma gigantesco e splendidamente dettagliato”.

L’artista toscano offre ai fenomeni naturali una nuova casa. Il video interattivo è un avvenimento perenne in cui l’opera vive e cambia, determinando infinite variabili. Tra reale e virtuale, Bastiani dà vita a una terza dimensione in cui natura e artificio coesistono, seguendo una ricerca artistica in cui l’unica costante sembra essere la trasformazione e l’evoluzione delle sue opere nel tempo.

Sull’isola di Capri è già stato autore di installazioni in spazi pubblici, come “Le otto fontane.Percorso di Luce-2015-in Via Vittorio Emanuele  e a Villa Lysis con la videoproiezione “Viaggio al centro della terra”, nel 2018.

 

Movida tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *