S+T+ARTS TALKS IN GENOVA 2020

L’incontro tra arte, scienza e tecnologia per un approccio innovativo allo sviluppo.

Aperte le iscrizioni per le due sessioni del 27 e 28 Ottobre-evento online

 S+T+ARTS TALKS IN GENOVA 2020 è l’appuntamento inserito come “Evento Speciale” nel programma del Festival della Scienza 2020 Genova, dedicato all’incontro tra scienza, tecnologia e arti per un approccio innovativo allo sviluppo imprenditoriale e della ricerca.

Durante le due mezze giornate in cui è suddiviso l’evento verranno presentate iniziative e best practice ottenute in azienda e in centri di ricerca nate dalla collaborazione tra artisti, musicisti, filosofi, scienziati e ingegneri anche all’interno dei programmi Europei S+T+ARTS e FET di Horizon2020.

La domanda alla quale vuole rispondere l’evento è: in un mondo dove le discipline sempre più si intrecciano e si completano ad opera della rivoluzione digitale dell’informazione, come possono l’arte contemporanea e l’innovazione tecnologica stimolarsi a vicenda e favorire la creatività aziendale?

L’obiettivo dell’iniziativa è instaurare un confronto sulla possibilità di elaborare nuovi processi creativi che scaturiscano dall’incontro tra artisti, ingegneri e scienziati, solitamente operanti in modo indipendente l’uno dall’altro che porti a concrete idee progettuali nei due ambiti, industria e ricerca.

IL PROGRAMMA

 27 ottobre, ore 16.30 “Esperienze di innovazione dall’incontro tra arti e tecnologie” (in italiano) Introduzione congiunta di Andrea Favati (Presidente CTI Liguria), Antonio Camurri (Casa Paganini-InfoMus, DIBRIS Università di Genova) e Massimiliano Margarone (CEO di SPX Lab e organizzatore della conferenza), seguita dal keynote speech a cura di Alberto Diaspro (Professore Ordinario Università di Genova e Direttore di Ricerca presso l’Istituto Italiano di Tecnologia) dal titolo Invisibile all’occhio”. 

Seguiranno le sessioni:

Tangibile & Intangibile

Partecipano: Tiziana Casapietra (Direttore Museo della Ceramica di Savona) con la relazione “Arte come motore sociale”; Chiara Eva Catalano (Ricercatrice IMATI, Consiglio Nazionale delle Ricerche) con l’intervento “Matematica: un tool efficace per capire e interagire con l’arte”; Antonio Camurri (Casa Paganini-InfoMus, DIBRIS Università di Genova) che parlerà di “Slowmood-I progetti su cultura e salute di Casa Paganini-Infomus” e Giorgio Genta (Vice Presidente, Partner ETT), illustrando “Il processo creativo: dall’immedesimazione dell’artista alla user experience immersiva”.

Dialoghi tra arte, scienza e tecnologia per una nuova innovazione

Partecipano: Antonella Sbrilli (Docente di Storia dell’arte contemporanea, Sapienza Università di Roma) e Valentino Catricalà (Direttore sezione arte Maker Faire – _The European Edition) con un dialogo sul tema “Troppo avanti. Congegni d’artista in anticipo sui tempi”; Paolo dell’Aversana (Fisico e geologo) con la relazione “Una nuova alleanza tra scienza, arte, musica e intelligenza artificiale”; Carmen Dal Monte (Ceo and co-founder Takeflight) con l’intervento “Aristotele come tutor: nuovi paradigmi nella rappresentazione della conoscenza?” 

28 ottobre-ore 16,30, “How sonification and music can help understand physical phenomena-in lingua inglese.

Introduzione a cura di Bianca Falcidieno (Direttore di Ricerca CNR IMATI e CTI Liguria); Antonio Camurri (Casa Paganini-InfoMus, DIBRIS Università di Genova) e Ralph Dum (EU Commission, H2020 S+T+ARTS Research Programme Director). Presenterà la sessione Massimiliano Margarone (CEO SPX Lab).

Seguiranno le sessioni:

HUMAN: Motion sensing and sonification

Partecipano: Antonio Camurri (Casa Paganini-InfoMus, DIBRIS Università di Genova, EU FET PROACTIVE) con l’intervento “Sonification of humanmovement qualities”, a cui seguirà l’illustrazione del progetto “Entimement Project” con il Video “Time(s) regained”.

MICRO: Quantum Music

Partecipano: Maciej Lewenstein (ICREA Professor and Quantum Optics Theory group leader at ICFO) e Reiko Yamada (Composer and Sound Artist, Postdoctoral researcher at ICFO, Composer-in-Residency at Phonos Foundation) con una relazione congiunta dal titolo “Randomness, Imperfection, Uncertainty in Science and Arts; Toward Quantum Music”.

MACRO: Sonifying the cosmic signals

Partecipa: Stavros Katsanevas (EGO Director and PI Reinforce Project) che presenterà “Listening to the cosmos. can bind people do it better?”

HARMONY IN DATA

Partecipano: Gordon Stove (CEO, Adrok) Colin Stove (Founder&Chairman Adrok), Kees van den Doel (Chief Scientific Officer, Adrok) Sijin Chen (Pianist, Researcher, Brandenburg University of Technology, Germany) eYikeshan Abudushalamu (Composer, Shanghai, China) che concluderanno la giornata con la relazione dal titolo “Harmony in geophysical remote sensing: How sonification reveals correlation in data and inspires music composition”.

L’evento, organizzato da CTI Liguria e SPX Lab, è promosso da European Commission, S+T+ARTS – Science + Technology + Arts, Entimement FET PROACTIVE.

Si avvale, inoltre, dei seguenti partner scientifici: Casa Paganini-InfoMus, DIBRIS, Imati, Istituto Italiano di Tecnologia e Dipartimento di Fisica – Università di Genova, Ordine degli Ingegneri di Genova e Università degli Studi di Genova.

Comitato Organizzatore composto da: Andrea Favati, Antonio Camurri, Massimiliano Margarone (Workshop Design), Georgia Cesarone, Ralph Dum, Bianca Falcidieno, Enrico Reboscio.

L’evento è stato inserito nel calendario del Festival della Scienza di Genova come “evento speciale” e sarà fruibile in live streaming sulla piattaforma Hopin.

E’ possibile registrarsi gratuitamente ad una o ad entrambe le giornate selezionando la data a questo link:

Per info: www.startstalksingenova.eu

Contatti: info@spxlab.com

 

Movida tag: , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *