Wanda Fisher omaggia il Grande Lucio Battisti con il suo canto libero 

 
La storica voce dei cori originali de il Mio canto libero di Lucio Battisti e Mogol, omaggia il cantautore laziale con una versione corale del brano uscito nel 1972 accompagnata, per la prima volta, dal coro del teatro San Carlo di Napoli diretto dal Maestro d’orchestra Carlo Morelli. 
“Devo tutto al mio canto libero di Battisti” –afferma l’artista italoamericana Wanda Fisher, all’anagrafe Vanda Radicchi, proprio nella giornata in cui sarebbe stato il 78’ compleanno di una delle voci italiane che più di tutti ha caratterizzato con le sue indimenticabili opere il patrimonio musicale nazionale. 

“Sono stanca di essere menzionata solo come la sosia di Ivana Spagna, ho anch’io, come lei, una carriera alle spalle. Ho accompagnato i più grandi artisti della musica italiana da Mina a Bose, IVA Zanicchi, Ricchi e Poveri, Raffaella Carrà, Cristiano Malgioglio, Fabrizio De Andrè, Vasco Rossi… e sono stata presente nelle classifiche internazionali con molte delle mie hit. Oggi mi godo la popolarità, ma non ho mai smesso di fare musica, perché è l’unica cosa che mi ricorda chi sono. Nella vita mi è capitato di cantare di tutto. Il mio ultimo singolo, Favolosa, (di Cocco-Verona) attualmente presente in classifica AirPlay, è un inno all’’autostima perché ognuno di noi può scoprirsi Favoloso a prescindere dalla sua quotidianità. Si può essere favolosi sempre, anche a 150 anni! Oggi torno a cantare Il mio canto libero, perché la libertà non deve essere solo un utopia, ma la nostra forza. Devo tutto a Battisti, ogni nostro incontro è stato per me monito per il futuro. L’ho conosciuto 50 anni fa grazie al maestro Giampiero Reverberi, un uomo a cui ho regalato oltre alla mia voce, molti dei miei sogni”.
 
C’è stata una nuova versione di questo capolavoro proprio durante la prima emergenza covid. 
 
“Il maestro Mogol ha riscritto il testo adattandolo alla difficile situazione che tutt’oggi stiamo vivendo e questa canzone ne è diventato un inno per tutti gli angeli in corsia che hanno scongiuratola pandemia. Un invito, un appello che per me quasi divenuta una preghiera; parole profonde che ancor oggi hanno un messaggio importante, l’invito alla prudenza e al restare a casa laddove possibile per evitare di correre rischi inutili”
 
Ne è nata una bella iniziativa legata a CRI dal titolo Artisti Uniti
 
“È stata un idea di Kevin Dellino, giovane autore che ad oggi è diventato il mio manager e produttore, oltre 50 artisti nazionali hanno partecipato alla rielaborazione del brano. Da Viola Valentino a Platinette, Marco Armani, Rosanna Fratello, i Jalisse, Gatto Panceri, Mariangela, Pino Campagna, Drudi, Lighea, ma anche tanti giovani e promettenti leve come Sonia Mosca, Davide Papasidero, i Desideri… Tutti uniti ai medici.
 
Cosa c’è nel futuro di Wanda Fisher?
In previsione della bella stagione ho già un nuovo brano, un singolo estivo sempre scritto da Giovanni Cocco e Ilaria Verona con un sound molto accattivante, quasi una ballata che coinvolgerà sicuramente chiunque abbia voglia di diversi. Andiamo dal lato opposto della cosa, ma vi assicuro che il brano è molto carino, molto fresco, attuale. Rispecchia fra l’altro anche la nostra società, un invito alla leggerezza, ingrediente fondamentale che servirà sicuramente alla nostra ripresa. È veramente uno spasso. Quindi aspettiamo un attimino e poi ci prepariamo per questa nuova uscita. Una spensieratezza in musica che caricherà di entusiasmo
Movida tag: , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *