Le cravatte e i foulard Maison Cilento protagonisti al G20 a Matera

La collezione di cravatte dedicate ai Paesi del mondo rappresenta un progetto speciale di Ugo Cilento – titolare della Maison Cilento e ottava generazione della storica famiglia specializzata nella realizzazione di abiti e camicie su misura, cravatte e accessori – che ha portato avanti con grande passione, stile, eleganza e impegno lo stile Napoletano nel mondo.

Nata come segno di coesione e fratellanza, in un momento storico in cui si avvertiva la necessità di sentirsi protetti, la collezione di cravatte con protagoniste le bandiere del mondo “porta con sé l’idea di unione, nello scopo o nel destino, oltre che essere veicolo di emozione”, ricorda Ugo Cilento.

Questa collezione troverà il suo coronamento a Matera, il 29 giugno, in occasione della Riunione Ministeriale  con i Ministri degli Esteri e della Cooperazione allo Sviluppo , nell’ambito della Presidenza italiana del G20. i Ministri e le Delegazioni Diplomatiche-dell’Arabia Saudita, dell’Argentina, dell’Australia, del Brasile, del Canada, della Cina, della Corea del Sud, della Francia, della Germania, del Giappone, dell’India, dell’Indonesia, dell’Italia, del Messico, del Regno Unito, della Russia, della Spagna, degli Stati Uniti, del Sud Africa, e della Turchia-saranno omaggiati dal Cerimoniale Diplomatico della Repubblica Italiana di una cravatta e un foulard dedicati al proprio Paese di appartenenza e rappresentanza.

Le cravatte e i foulard sono rigorosamente in purissima seta italiana: le cravatte, blu navy, sono caratterizzate dall’emblema della Nazione posizionato a destra sulla pala principale, mentre i foulard rendono la bandiera protagonista a tutto campo. Le cravatte Cilento 1780  sono la cifra stilistica della Maison, rese celebri da capi di Stato e di Governo che le hanno indossate in appuntamenti ufficiali.

“In occasione del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia, disegnai la cravatta dedicata al nostro amato tricolore, simbolo dell’indissolubile appartenenza alla patria. Nello scenario più cupo della pandemia ho pensato che ogni Nazione meritasse di ricevere un messaggio di forza e speranza, oltre che un augurio di ripresa. Sono davvero onorato che la città di Matera  ospiti un appuntamento così importante e denso di significato, un segnale di ripartenza per tutta l’Italia”, afferma Ugo Cilento.

M.Cilento & F.llo dal 1780

Fondata a Napoli nel 1780 come attività di confezionamento sartoriale di abiti, cravatte, camicie, accessori e calzature, da sempre condotta dalla famiglia Cilento e attualmente guidata da Ugo Cilento, la Maison ha sempre seguito un’impostazione sartoriale artigianale classica, senza processi industriali, prestando grande attenzione ai dettagli, che si concretizzano in pezzi unici di grande classe. Prodotti sartoriali, ma anche un vasto assortimento dì capi di abbigliamento, dal classico allo sportswear: pullover, polo, pantaloni taglio jeans, cappotti, cinture, cappelli e tanto altro per un total look al passo con i tempi. La Boutique di via Riviera di Chiaia, nella splendida cornice di Palazzo Ludolf, è un luogo raro e dal fascino straordinario, un piccolo museo dove sono esposti oggetti della collezione privata come capi del Settecento, strumenti di sartoria, mobili e arredi antichi che diventano i perfetti contenitori per le collezioni Cilento. www.cilento1780.it

 

 

 

Movida tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *