A Life Of Photoshoots, la prima mostra personale di Marco Glaviano in Italia

In anteprima assoluta le polaroid inedite dell’archivio personale dell’artista scattate in oltre quarant’anni di carriera

Il Nuovo progetto Marco 2022 consiste in una mostra a Milano, che sarà itinerante in altre città italiane e vedrà finalmente esposte le foto dei più grandi jazzisti del mondo; “sono affascinato da questo progetto, perché il jazz è da sempre la mia grande passione. Tra i jazzisti, Dizzy Gillespie, Chet Baker, B.B. King, Sonny Rollins, Nina Simone, Franco Cerri e tanti altri”-sottolinea Marco Glaviano.

L’evento dai toni glamour ha celebrato la bellezza e omaggiato uno dei più noti fotografi di moda contemporanei; “A life of photoshoots”, la prima mostra in una galleria italiana dell’artista Marco Glaviano, siciliano d’origine, newyorkese d’adozione, che ha trascorso buona parte della sua vita negli Stati Uniti, proseguirà sino al 13 novembre alla Galleria Deodato Arte (Via Nerino 2 a Milano). La mostra-evento ripercorre la straordinaria carriera di uno dei fotografi più apprezzati al mondo per le sue iconiche foto di moda, calendari, per le collaborazioni con le riviste più patinate come Vogue America e Harper Bazaar e con i più grandi stilisti. Con il suo lavoro Glaviano ha reso immortali le top model che, negli anni ’80 e ’90, incarnavano l’immagine della bellezza stessa – da imitare, amare e a cui aspirare – come Cindy Crawford, Paulina Porizkova, Claudia Schiffer ed Eva Herzigova.

Oltre alle immagini Icons– una trentina dal 1984 al 2011 con protagoniste le supermodelle – ciò che rende davvero speciale e unica questa esposizione è la presenza di un centinaio di polaroid storiche e inedite: scatti personali nati fuori dal set, mai resi pubblici prima di questa occasione.

Con “A life of photoshoots” Glaviano offre ai visitatori della Galleria Deodato Arte una finestra privilegiata sul tempo, che permette di cogliere la verità, l’essenza, il dietro le quinte più autentico di un mondo effimero e scintillante come quello della moda.

Come spiega l’artista:Le polaroid sono testimonianze di un’immagine non modificata. Oggi la prima reazione di chi vede una foto di una bella donna è “ma è Photoshop!”. La polaroid non mente. Stanno diventando sempre più di moda, tantissimi fotografi scelgono le polaroid perché ci liberano da questo pregiudizio per cui è tutto finto. La polaroid non esiste più tecnicamente, però ha assunto questa valenza di documento ‘vero’”.

La mostra racchiude una collezione preziosissima di scatti spontanee privati che svelano alcune passioni dell’artista, come quella per il jazz e mostrano luoghi esotici, spesso set di shooting per stilisti e magazine, in un appassionante viaggio nei ricordi un personaggio unico, che negli anni ’70 andava a trovare Andy Warhol nella sua casa di New York, lavorando al contempo con Armani, Versace, Ferrè e Missoni.

“A life of photoshoots” è il racconto per immagini della vita di Marco Glaviano, che nel corso della sua lunga e prestigiosa carriera ha immortalato le donne più belle del mondo, ritenute ancora oggi icone di stile – simbolo della bellezza assoluta nell’immaginario collettivo – e le cui foto sono state in copertina delle più autorevoli testate di moda internazionali.

A life of photoshoots

Galleria Deodato Arte, Via Nerino 2 Milano

www.deodato.com 

Movida tag: , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *