OMEA partecipa all’edizione 2021 di Auto e Moto d’Epoca, dedicata alla passione per l’auto classica

Con gli originali stemmi di OMEA, nel cuore del salone dell’auto di Padova, rivivono auto e motori con la loro storia

OMEA, una storia tutta italiana. Con OMEA da ogni idea nasce un prodotto di qualità. Ogni singolo elemento viene studiato, elaborato e controllato.

La passione per l’auto classica

Auto e Moto d’Epoca4 giorni a Padova, 115.000 mq, 11 padiglioni, 1600 espositori, più di 5000 macchine, 4 mostre, le Case costruttrici, tanti i collezionisti e appassionati in arrivo da tutta Europa. L’edizione 2021 di Auto e Moto d’Epoca è partita oggi e dura fino a domenica 24 ottobre. La Fiera vede OMEA partecipare al Padiglione 1 fra gli espositori.

OMEA trasforma semplici articoli in piccole opere d’arte

Da sempre attenta ai fenomeni rilevanti del suo tempo, OMEA fin dall’inizio del ‘900 è stata capace di interpretare le esigenze, e quindi produrre una serie infinita di oggetti legati al glorioso mondo allora emergente dell’automobile. In quegli anni si è subito distinta nell’ideazione e nella realizzazione dei marchi delle più gloriose case automobilistiche italiane e internazionali.

Ridare vita ai vecchi stemmi

Tutte le “opere d’arte” perdono lucentezza con il passare degli anni. Questo lo sanno bene tutti gli appassionati di auto d’epoca, che tanto tengono ad ogni dettaglio. OMEA restaura e riporta al loro splendore iniziale stemmi, targhe, medaglie d’arte, monete, gettoni, quadri incisi e oggetti commemorativi in metalli preziosi o comuni.

Da 130 anni OMEA dà vita ai vostri marchi, trasformando semplici articoli in vere opere d’arte. La prima nel settore ad avviare
la produzione dei marchi smaltati a fuoco per le maggiori case automobilistiche. OMEA ha sempre esaltato l’amore per il bello, forgiando opere di qualità, durature nel tempo, e restaurando stemmi la cui bellezza originale si andava consumando.

OMEA, 130 anni di storia

Nata a Milano, in Via Albani, in una palazzina non lontana dalla Fiera, OMEA è una delle più antiche e anche la più internazionalmente nota tra le “officine” specializzate in oggetti in metallo prezioso e comune. Oggi, nella nuova sede di Settimo Milanese, alle porte di Milano, la produzione si è ampliata e aggiornata.
Un giornalista ammirando le sue produzioni storiche conservate in preziose bacheche ha esclamato: «Incredibile! Da qui è passata la storia».
Un numero infinito di conii originali, stampi e oggetti datati storicamente è custodito nell’archivio OMEA a testimonianza del suo passato.

Da sempre OMEA ha esaltato e tramandato nei tempi la fama di uomini e i valori racchiusi in marchi prestigiosi. 
La produzione è molto varia: medaglie, distintivi, targhe, portachiavi, lingotti, crest, fermacravatte, gemelli, accessori per la
scrivania, quadri incisi, decorazioni militari. Anche l’uso dei materiali è variegato: metalli preziosi come l’oro e l’argento, sia di metalli nobili come il bronzo o materiali altamente tecnologici come il titanio usato per realizzare già nel 1969 la targa per lo sbarco sulla Luna!

OMEA Officine Meccaniche e Artistiche Srl
Via Melegnano, 22 – 20019 Settimo Milanese MI
tel. 02 4800 6109

 

Movida tag: , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *