Quarta ondata COVID e Festività Natalizie. Un mix “pericoloso”

Un mix “pericoloso” che può generare un “effetto combinato” che ha implicazioni sulla salute, sul benessere psicofisico e sulla performance complessiva delle persone nella loro vita privata, ma anche lavorativa.

I risultati della ricerca ASSIDIM

Un tema che è destinato a crescere sempre di più e ha già suscitato l’attenzione e l’interesse delle aziende che hanno partecipato alla interessante Survey (maggiori dettagli più sotto) realizzata da ASSIDIM – Importante Cassa di Assistenza Sanitaria Integrativa attiva da 40 anni nel settore del Welfare, con 280.000 assistiti e oltre 1.800 aziende.

Marcello Marchese, presidente di ASSIDIM, ci racconta alcune interessanti evidenze da cui possiamo trarre utili indicazioni per affrontare questa chiusura d’anno che speravamo sarebbe stata più “facile”.

“Innanzi tutto– spiega Marcello Marchese – non basta ‘stare attenti’ all’alimentazione… La ricerca che abbiamo svolto dimostra che la popolazione “adulta” e “senior” è più disciplinata nel regolarsi e adotta uno stile di alimentazione più controllato. Quindi ecco un primo warning: attenzione ai ragazzi, la giovane età porta ad adottare comportamenti poco healthy”.

Stile di vita dinamico e attivo

Altro punto che sembra ovvio: non adagiatevi e non interrompete la sana abitudine di uno stile di vita dinamico e attivo dedicando al movimento un po’ di tempo tutti i giorni, anche durante le imminenti vacanze.

Non trascurate poi segnali di ansia, depressione, stress… lo scenario turbolento che da mesi ci accompagna incide profondamente sul benessere psicofisico. Marcello Marchese ci ricorda che “anche durante la pausa natalizia ASSIDIM per i suoi assistiti rende disponibile una Centrale Medica h24/7 che offre non solo Soccorso Immediato e Video Consulti medici e specialistici, ma anche un Desk di Supporto Psicologico e Ascolto”.

Desk di Supporto Psicologico e Ascolto

Il “desk” si è rivelato estremamente utile per sostenere le persone che risentono maggiormente dello stress provocato dal mix pandemia – cambio stile vita – riduzione delle relazioni sociali e dei momenti di socializzazione che tipicamente sviluppiamo in ufficio.

“Per concludere, continua Marchese, visto che abbiamo parlato di Vita di Ufficio e quindi di Aziende, che sono poi i nostri beneficiari finali ( ASSIDIM opera come provider solo per i dipendenti delle aziende associate, ndr) ricordiamo che per affrontare seriamente il tema del Work Life Balance, sempre più oggetto di attenzione da parte delle aziende più evolute, occorre adottare dei Workplace Health Program personalizzati e non generici, e questo si ottiene solo con un lavoro che deve prevedere, come nel nostro caso, una preventiva indagine per profilare con precisione i destinatari di questi Programmi di Benessere Aziendale. In assenza di questa attività l’impatto sulla popolazione aziendale non si rivela efficace e anzi, può risultare anche controproducente.

Il Lifestyle Index

ASSIDIM, Cassa di Assistenza sanitaria impegnata nella promozione della salute e del benessere con le aziende associate e i propri dipendenti, ha realizzato un’indagine online sugli stili di vita durante il Covid-19. 

Più dell’80% dei circa 1.400 rispondenti ha almeno un’assistenza con ASSIDIM, con un’età media che è di 52 anni per gli uomini e 46 anni per le donne. C’è invece una distribuzione omogenea per quanto concerne sia il genere (52% uomini e 48% donne) che la categoria professionale (il 35% svolge mansioni impiegatizie, il 30% è parimenti quadro o dirigente). 

Tra le principali evidenze, emerge che: 

  • I soggetti che svolgono un livello di attività fisica d’intensità “moderata”, secondo un particolare parametro metabolico [MET·min/sett], hanno la percezione di un miglioramento delle performance lavorative, della qualità della salute e del sonno rispetto ai soggetti meno «attivi» (<600 [MET·min/sett]).  
  • negli oltre 1.400 soggetti coinvolti nell’indagine ASSIDIM, l’indice dello stile di vita migliora al crescere dell’età. In particolare, suddividendo la popolazione in fasce d’età (< 30; tra 30 e 50; > 50), si rileva, al crescere dell’età, un miglioramento dell’indice come risultato dell’influenza di più variabili, principalmente lo stress e l’alimentazione, che determinano un peggioramento dell’indice nei soggetti più giovani; 
  • nelle donne, l’indice dello stile di vita risulta peggiore rispetto a quello degli uomini a causa di una più elevata percezione dello stress in queste ultime, che si riflette in una maggiore sintomatologia fisica e stanchezza; 
  • i dipendenti beneficiari delle prestazioni ASSIDIM sono caratterizzati da un indice di stile di vita più elevato rispetto ai dipendenti che NON beneficiano delle prestazioni ASSIDIM; 
  • 9 dipendenti su 10 riferiscono il desiderio di una specifica consulenza per migliorare il proprio stile di vita. 

A questo link i dati completi della Survey.

Qui il link al sito ASSIDIM.

 

 

Movida tag: , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *