Medicina Estetica, otto consigli della Dottoressa Lucia Calvisi

 

Tutti noi abbiamo appreso con grande dispiacere la notizia una donna deceduta in Emilia per un trattamento domiciliare (un intervento di aumento del volume del seno fatto non da un medico).
“E’ una tragedia terribile: siamo tutti sconvolti di fronte a questa notizia”aveva dichiarato il sindaco di Maranello Luigi Zironi. Ma se gli interventi di medicina estetica sono molto richiesti e apprezzati da un pubblico sempre più esigente, alcune regole di sicurezza sono assolutamente indispensabili.

8 CONSIGLI

Lucia Calvisi, direttore dell’omonima Clinica di Dermatologia e di Medicina Estetica di Cagliari, trainer nazionale e Internazionale per importanti aziende nell’ambito della dermatologia e della medicina estetica, oltre che autrice di pubblicazioni scientifiche e di libri a livello internazionale, ha stilato un elenco di consigli da divulgare a chi che per la prima volta si affaccia al mondo della medicina estetica e vuole scegliere un medico professionista.

1) Affidarsi a professionisti con un percorso formativo chiaro e trasparente e che operino in strutture adeguatee idonee con spazi dedicati e attrezzati dal punto di vista igienico ed emergenziale.

2) La medicina estetica non è la medicina delle “ punturine”, ma è un atto medico vero e proprio, per cui è importante che il paziente sia informato adeguatamente sulla procedura che sta eseguendo, sul tipo di prodotto che gli sta per essere iniettato, sulle eventuali controindicazioni e precauzioni post-trattamento.

3) Rivolgere sempre al professionista tutte le domande del caso e togliersi tutti i dubbiprima di eseguire il trattamento.

4) Diffidare da chi fa visite o preventivi online: la visita finale deve essere fatta di persona, solo valutando il paziente “dal vivo”, il medico si potrà rendersi concretamente conto dell’inestetismo da trattare: la pelle va toccata!

5) Farsi sempre aprire le fiale di prodotto davanti agli occhi: la sterilità in questo lavoro è fondamentale per evitare il rischio di complicanze.

6) Non uscire mai dallo studio del medico senza adeguata documentazione del trattamento che è stato eseguito, come l’etichetta della tracciabilità del prodotto,che è una sorta di “garanzia” di quello che il medico ha iniettato, serve al paziente per avere maggiori informazioni su ciò che è stato eseguito, ed è una maggiore sicurezza circa la bontà e la trasparenza di quello che il medico utilizza;

7) Se avete bisogno di assistenza post trattamento rivolgetevi al vostro medico estetico: la professionalità si misura anche dall’attenzione che vi rivolge dopo che siete usciti dallo studio.

8) Diffidate di chi vi propone dei prezzi troppo bassi: i prodotti di qualità hanno un costo!

DOTTORESSA LUCIA CALVISI

La Dottoressa Lucia Calvisi si laurea a 24 anni in Medicina e Chirurgia, conseguendo il massimo dei voti presso l’Università di Cagliari, dove otterrà in seguito la specializzazione in Dermatologia a 28 anni, sempre col massimo dei voti. Perfezionerà poi le sue conoscenze nell’ambito della Dermatologia Estetica con numerosi corsi sia in Italia che all’estero. Attualmente dirige la Clinica di Dermatologia e Medicina Estetica nella sua città. È inoltre trainer nazionale e Internazionale per importanti aziende nell’ambito della Dermatologia e della Medicina estetica ed autrice di pubblicazione scientifiche e di libri, sia in italiano che in inglese.

https://www.instagram.com/dott.luciacalvisi/?hl=it

 

Movida tag: , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *