BOOTYQUE di Andrea Capocci

L’idea è nata anni fa, probabilmente come frutto del suo passato.

Quando era bambino, suo padre lo aveva abbandonato, e soprattutto, aveva abbandonato sua madre lasciandola sola a se stessa, con un bambino da crescere, un affitto da pagare e un lavoro che a malapena le permetteva di sostenere le spese

“Vedere che si trascurava in quel modo, vedere che sembrava di colpo invecchiata di 10 anni, vederla abbandonata così mi faceva rabbia. Non si meritava tanto dispiacere e non si meritava di non sentirsi più donna”- sottolinea Capocci

“Crescendo ho trasferito la mia storia personale nel mondo del fitness rivolgendomi solo ed esclusivamente al panorama femminile: per aiutare tutte le donne a raggiungere la migliore versione di se stesse senza farle sentire sole durante il loro percorso di trasformazione fisica.

Ecco, da questo è nata l’idea di Bootyque di accompagnare qualsiasi donna in percorsi sartoriali, cuciti su misura in base agli obiettivi ed esigenze di ciascuna donna, dove PERSONALIZZAZIONE e SUPPORTO COSTANTE sono i due pilastri”.

La pandemia ha cambiato inesorabilmente il modo di allenarsi?

“Assolutamente sì, ha cambiato il modo di vedere l’attività fisica e soprattutto ha permesso a moltissime donne – nonostante gli impegni lavorativi – di avere piu’ versatilità nel perseguire un percorso di miglioramento fisico allenandosi comodamente da casa senza sessioni di allenamento estenuanti. Grazie all’allenamento da casa si sono annullati i tempi morti per lo spostamento casa – palestra e tutte le altre scomodità di quest’ultima come farsi la doccia negli spogliatoi, gli sguardi a volte indesiderati che ricevi in sala pesi quando ti alleni, impiegarci tra una cosa e l’altra 2 o 3 ore per allenarti un’ora soltanto. Tutti elementi che prima o poi facevano mollare tutto. Allenarsi da casa ti garantisce più CONTINUITA’ e SOSTENIBILITA’, nonostante i mille impegni che la vita presenta ogni giorno.

Seguiamo mamme, imprenditrici, studentesse, dipendenti e tutte riescono a far conciliare il benessere fisico alla vita di tutti i giorni grazie al fatto che si allenano da casa, pur avendo un continuo supporto e una totale presenza da parte di tutto il nostro team.

Gli esercizi che proponiamo non utilizzano (quasi mai) pesi, ma sole bande elastiche perché nel nostro metodo Bootyque non è previsto l’ingrossamento tipicamente mascolino dei muscoli, ma il raggiungimento della forma fisica femminile desiderata. Per questo i nostri percorsi sono anche scelti da numerose influencer e personaggi della tv”.

In che senso e modo?

“I nostri percorsi privati sono pensati per le donne e le ragazze che non vogliono più sentirsi vittime di un corpo che non accettano, ma che non hanno tempo di seguire rigidi allenamenti e diete ferree basate sulla perfezione e sulla mancanza di sgarri.

Io e il mio team Bootyque abbiamo studiato un metodo per fare in modo che gli allenamenti si adattino alle esigenze di ognuna e che tengano conto anche delle giornate storte, di quelle dove la stanchezza lavorativa o privata vince sul resto. Infatti Andrea Capocci, ha condensato oltre dieci anni di studi trascorsi su libri e da formazione oltre-oceano, dai massimi esponenti del fitness femminile mondiali, per riuscire a creare un protocollo di allenamento ideato appositamente per funzionare e portare risultati anche se seguito solo all’80%. Ecco perché non dovrai seguirlo in modo schematico per ottenere i risultati e non avrai i sensi di colpa se salterai un allenamento o due”.

In  cosa consiste questo rivoluzionario metodo?

“Il Metodo Bootyque unisce più aspetti all’allenamento, andando ad analizzare prima di tutto la tipologia glutea femminile, il grado di mobilità articolare e i parametri ormonali della donna in un preciso periodo del mese, questo perchè solo così si arriverà ad un determinato risultato.

L’importanza dell’aspetto ormonale – in quanto la donna in base al suo biotipo ha processi ormonali differenti che danno una risposta diversa per il tipo di allenamento da svolgere.

La postura e la flessibilità contribuiscono a mantenere il benessere fisico femminile, economicizzare i gesti, migliorare le performance sull’allenamento e permettere un’attivazione migliore dei muscoli stessi e inoltre prevenire infortuni muscolo-tendine.

La conformazione glutea perché strutturalmente i glutei sono diversi di donna in donna e, in quanto tali, richiedono esercizi estremamente mirati e precisi che sono diversi tra loro. Ci sono glutei che esigono allenamenti per essere volumizzati e tonificati, glutei che hanno bisogno di un lavoro sulla circolazione, altri che vanno “valorizzati” lavorando su tutta la zona periferica ad esempio su cosce, vita e fianchi. Insomma, se si vogliono risultati è necessario e fondamentale rispettare la tipologia glutea.Questa unione ha portato dopo dieci anni di attività a migliaia di risultati fisici facendo comprendere che la bellezza e l’armonia di tutti gli elementi e che nessuno va tralasciato”.

Quali sono i risultati?

“I risultati sono per la maggior parte donne che rivoluzionano il loro fisico già in sole 12 settimane, tutti cambiamenti che possono essere visionati nelle nostre pagine social con migliaia di risultati tra prima e dopo e testimonianze di chi fa parte dei percorsi di Bootyque.

I risultati si vedono soprattutto per:

-riduzione del gonfiore addominale e pancia più piatta e scolpita anche grazie al fatto che si prediligono tecniche diverse dai classici crunch

– riduzione della ritenzione idrica e della cellulite

– dimagrimento solo quando necessario e sicuro

-gambe, cosce e quadricipiti che – al contrario di quello che spesso succede in palestra- non si ingrossano ma anzi, si assottigliano rendendo le gambe più slanciate e affusolate

– glutei che acquisiscono rotondità, tonicità e volume

Il nostro metodo è stato applicato con successo da più di 4.000 donne e ragazze in tutta Italia”.

Seguite influencer e donne dello spettacolo?

“Si, abbiamo seguito in tutti questi anni centinaia di Influencer, vip e donne dello spettacolo, ad oggi abbiamo moltissimi nomi di Influencer che hanno fatto parte e fanno tutt’ora parte del Team Bootyque

Il nostro, quello di Bootyque, è il primo metodo italiano di fitness creato per modellare esclusivamente il corpo femminile, in particolare i glutei, ad essere sfruttato dalla maggior parte delle influencer che spopolano su instagram…

Un esempio? Antonella Fiordelisi, Giulietta Cavaglià…

Non a caso il nostro percorso di allenamento personalizzato si chiama proprio Protocollo Vip”.

Movida tag: , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *