La Gift Card della bellezza, #paroladeldottorbove

Si avvicinano le feste e tutti vogliono essere belli, anzi al massimo della loro forma; il viso è uno dei protagonisti.

Ma, nel mare magnum dei professionisti di medicina estetica e chirurgia plastica, non è facile scegliere.

A Milano, in pieno centro, ho scoperto un vero tempio della bellezza, B You Clinic, non il solito studio medico, ma un salotto della bellezza colmo di opere d’arte contemporanea, musica, assistente virtuale, Gaia, con la quale collegarsi, lasciando il proprio numero, per qualsiasi informazione.

Con la App studiata da Bove, poi-e #paroladeldottorbove-si resta nformati su tutte le novità, è un controllo sugli appuntamenti, i pazienti inviano tramite la App la loro foto che resta un consiglio pre visita.

La bellezza, per lui, è armonia, naturalezza e benessere.

Prima di Natale cosa le viene richiesto maggiormente?

Ci si prepara alle Feste, si vuole apparire più belli, mi richiedono botox, labbra, interventi per restare a casa durante le vacanze e smaltire il post operatorio”.

La novità è anche una GIFT CARD, che, come nuovo trend, viene utilizzata anche per le liste nozze, sulla quale caricare una certa cifra, grazie alla quale chi riceve il dono, puo’ fare cio’ che vuole senza dirlo a nessuno, nel massimo della privacy.

In sala d’attesa gente normale, ma anche tanti vip e nomi noti al grande pubblico. Da B You Clinic si possono scegliere trattamenti di vario tipo, compresi quelli con macchinari elettromedicali che spaziano dalla carbossiterapia, alla radiofequenza, dal laser, alla cavitazione, alla spa luxury per viso e corpo.

Originario di Salerno, ètra i primi 5 chirurghi plastici migliori d’Italia, è laureato in Medicina e Chirurgia ed abilitato alla professione medica presso la Seconda Università degli Studi di Napoli con il massimo dei voti. Specializzato in Chirurgia Maxillo Facciale,ha intrapreso il percorso della ricostruzione post oncologica del volto già dai primi anni della specializzazione ed ha indirizzato il suo percorso sulla Chirurgia Estetica, operando presso le più rinomate Scuole di Chirurgia Plastica ed Estetica internazionale.

Per lui, che, l’estate scorsa, è stato chiamato al Magna Grecia Awards 2022 come Ambasciatore della Bellezza, la medicina e la chirurgia estetica hanno qualcosa di magico.

Bove è da sempre impegnato a livello umanitario, come in Tanzania, dove ha operato bambini con labbro leporino, ustionati, con disagi importanti, o pazienti deformati, che, per un popolo di quel tipo, che non conosce a fondo le patologie, sono vere e proprie maledizioni e operarli equivale a farli rinascere e a reintrodurli in società.

“È una disciplina di concetto, precisione, una disciplina preventiva, in alcuni casi “riparativa” e curativa, agendo in qualche modo sia sulla fisicità che sulla personalità. fatta di perfezione ed imperfezione nello stesso tempo.

 

È questa magia a dover spingere il chirurgo estetico alla “devozione” verso questa materia. Il chirurgo estetico non è solo un chirurgo, ma deve saper osservare, ascoltare, percepire, deve avere in se l’estetica, deve amare fermamente l’arte, deve soprattutto avere in sè tecnica ed umanità.

Son cresciuto sin da bambino con questo sogno ed ora ho la fortuna di poterlo rivivere, giorno dopo giorno, arricchendolo sempre più di gioie, soddisfazioni ed emozioni inaspettate il mio percorso.

Continuerò a vivere quindi con impegno e dedizione questa mia passione, sperando di veder sorridere soddisfatte e piene di se, quante più amiche o amici possibili”

La bellezza salverà il mondo?

“Pitanguy diceva che non c’è un canone di bellezza, ma bisogna saperla riconoscere!”

 

 

 

Movida tag: , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *