Barbie, kaos in the house e locali tendenza

La prestigiosa 500 Barbie arriva al Fiat Open Lounge di Milano, in occasione di un esclusivo party che si terrà martedì 10 novembre.Nata dalla collaborazione tra il centro Stile Fiat e la Mattel, la 500 Barbie è un’automobile “fashion” ma con un pizzico di ironia, un’autentica “shock car” con vernici laccate e profonde, ottenute con allumini finissimi annegati in un rosa intenso e contemporaneo. All’interno, tessuti sui sedili, nei vani portaoggetti lucidalabbra dai colori brillanti, dettagli diventano cristalli che spiccano sulle mostrine interne, sulle coppe ruota, sul raschiavetro esterno, sull’antenna, fino a delineare l’inconfondibile silhouette della bambola sui montanti. Infine, un lucido telo copri-vettura sul quale campeggia l’immagine della Fiat 500 degli anni Sessanta e la firma di Barbie, che, una volta terminata la festa, partirà per Firenze dove sarà venduta all’asta per Save the Children. La serata, animata dai ragazzi del Fiat Playa del consolidato martedì del Fiat Open Lounge, promette musica coinvolgente, divertimento e regressione infantile e sarà anche l’occasione per ammirare il restyling invernale interno del Fiat Open Lounge. Dress code della festa sarà pink. Ingresso libero Ore 19.00 -Costo drink aperitivo 8 euro-Costo in serata 10 Euro.Il 12, invece, al Circle di via Stendhal 36, dalle ore 19,00, tutti da “KAOS IS IN THE HOUSE”.Verranno esposte le opere eseguite per la Fiera del Motociclo dalla Kaos Design, azienda nata nel 1990, specializzata nel design e nella grafica, spaziando dal design per interni fino ad arrivare al mototorsport. La verniciatura custom delle Harley-Davidson è stato uno degli ambiti in cui Kaos Design ha espresso tutta l’ inventiva in termini di colori, design ed effetti grafici. Gli oggetti sono unici e ad alto impatto emozionale. Oggi Kaos-Design vernicia caschi, Harley-Davidson, auto da corsa, motoscafi Cigarette e realizza il design di grafiche e loghi di ogni tipo per le applicazioni più diverse.Tra i suoi clienti famosi piloti, da Alex Zanardi ai Prost, da Jarno Trulli, a Riccardo Zonta, solo per citarne alcuni, team di motor sport e Harley Davidson Italia.

PuertoAlegre Ristorante e non solo, in Via G. Borsi 9 -Tel.02 89420969-è il locale ideale per gustare un’ottima cena e trascorrere una splendida serata all’insegna dello svago e del divertimento.In Zona Navigli, con la sua architettura ispirata alle antiche civiltà azteche e maya e allo stile tipico delle fazendas messicane risulta unico nella sua tipicità.Attraverso il suggestivo ingresso si incontra subito il Tropical Bar dal tipico bancone a casitas, sviluppato su 4 lati, con una recettività fino a 120 posti a sedere.Dal Tropical Bar si accede alla sala principale detta Maya, circa 240 coperti, con la pista per ballare, il grande palco centrale, lateralmente invece c’è la Sala Blue Caribe, dai caratteristici trompe l’oeil caraibici che danno la sensazione di essere su una spiaggia tropicale. Più intima rispetto alla Sala Maya, ha circa 150 coperti, un palchetto centrale e le caratteristiche simili alla Sala Maya. Cucina mediterranea, ampia scelta à la carte di antipasti, primi e secondi piatti a base di pesce o carne, menu guidati, tutte le sere intrattenimento dopo cena con show danzanti d’ispirazione latino-americana, animazione, musica con dee-jay (latino-americana, revival, dance, commerciale) e balli.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.Collabora come account di Media Production. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Una risposta a “Barbie, kaos in the house e locali tendenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *