A tavola sulla spiaggia… con i vip

D’Avenza Award, vini pregiati in magnum, una scultura in marmo dell’artista Patrizia Di Poce per Forte Magazine, un dipinto di Joy Caros, week-end culturali negli alberghi della catena UNA Hotels, una Ferrari California e una Maserati GTS a disposizione per un fine settimana, oltre agli argenti di Cassetti e agli orologi Locman: sono soltanto alcuni dei premi della XIX edizione di “A tavola sulla spiaggia”. Ideata da Gianni Mercatali dopo un’esperienza di dieci anni insieme a Ugo Tognazzi con la simpatica manifestazione ‘L’uomo in cucina’, è uno show sulle “sabbie nobili“ di Forte dei Marmi al quale partecipano come concorrenti signore e signori che con i loro piatti andranno a creare il menu dell’estate 2011.

La manifestazione (www.atavolasullaspiaggia.it), presentata da Fabrizio Diolaiuti, si svolgerà il 25 agosto al Bagno Roma di Levante mentre la premiazione avrà luogo il giorno seguente nella storica Capannina. Negli anni si sono sfidati all’ultimo mestolo personaggi dello showbiz, nobili e gente comune, accomunati tutti dalla passione per i fornelli. Per quest’ultima edizione, semplicità in cucina e valorizzazione dei prodotti locali, ‘colti sul posto’, come si dice, a ‘chilometro zero’. Scopo del concorso è quello di promuovere i migliori “giacimenti gastronomici” della nostra penisola, e non solo, insieme ai suoi vini. E proprio i vini saranno i protagonisti insieme al loro terroir. Dai Colli Orientali del Friuli, la Ribolla Gialla Spumante di Eugenio Collavini. Dal Trentino, lo spumante Ferrari e Villa Margon. Dal Veneto, il Pinot Nero Ale di Aneri, il Valdobbiadene DOCG Superiore di Cartizze di Bellussi. Dal Piemonte, l’Arbiola Bianco di Saiagricola. Dalla Toscana, il Vermentino Val delle Rose di Cecchi, Governo di Castellare e il Moscadello della Poderina, sempre di Saiagricola. Dall’Umbria, Rosso di Montefalco di Arnaldo Caprai. Dalla Sicilia, il Kammeo Passito delle Tenute Guicciardini Strozzi. Unica eccezione: lo champagne Perrier Jouët importato da Antinori. Il servizio di catering sarà curato da Guido Guidi Ricevimenti.

In giuria, presieduta anche quest’anno dal simpatico e rigoroso Beppe Bigazzi, ristoratori stellati, per un totale di 7 stelle Michelin, produttori di vino insieme alla stampa qualificata.

“E’ un’idea interessante che aiuta a conoscere ed apprezzare i prodotti del luogo – ha detto Bigazzi – tant’è che anche quest’anno ho aderito all’invito di Mercatali. Come di consueto giudicherò con spietato rigore”. “Sono felice – ha detto il patron Gherardo Guidi – che anche quest’anno “A tavola sulla spiaggia” si svolga nella sua sede tradizionale di Forte dei Marmi. Dopo il successo degli scorsi anni ho accettato con piacere l’invito di Mercatali di riproporre per questa XIX edizione il Premio La Capannina. Questo Premio vuole essere un po’ il trait d’union di una simbiosi gastronomica fra la Versilia e l’Italia tutta”.

“Non si fa una cucina seria senza materie prime serie”, questo lo spirito che anima da sempre la ricerca di Beppe Bigazzi. Anche quest’anno nella valutazione dei piatti, questo concetto sarà tenuto in considerazione dalla giuria. ­­­­­­­­­­­­­­­­

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *