Nata sotto il segno della donna

La Cocca è un omaggio al surrealismo visionario di Fellini, al jet set, a quella sete di vita che ha risvegliato gli anni ’50 alla fine della Seconda Guerra Mondiale, molto simile all’oggi, un oggi per il quale si attende un secondo risveglio. Mercoledì 08 febbraio, dalle ore 19.30, il Bobino Club si trasformerà in un luogo immaginario, in bilico tra fantasia e realtà, tra sogno e finzione, per una notte davvero magica. “Nata sotto il segno della donna”. Dalle matite di Giovanna Casotto, ritratto di una pin-up moderna: La Cocca LIVE. Dalle 20.00 alle 22.00 concerto LIVE SPOOKY STEPS, Rockabilly Band, musica dei fantastici anni ’50, durante il quale il sogno di pin-up, curve sinuose e gonne a ruota diverrà realtà. Ore 22.00 Miss Bobino Pin Up 1 edizione 2012 che avrà una giuria d’eccezione: Andrea G.Pinketts, Giovanna Casotto e Telly Gale. Ore 23.00 spettacolo La Cocca, che incanterà il pubblico con le sue curve sinuose e le sue labbra glitterate. La Cocca è un omaggio al surrealismo visionario di Fellini, al jet set, a quella sete di vita che ha risvegliato gli anni ’50 alla fine della Seconda Guerra Mondiale, molto simile all’oggi, un oggi per il quale si attende un secondo risveglio-Bobino Club Piazza A. Cantore – Imbarcadero Darsena – Zona Navgli. Continua a leggere

Gli eventi più cool della settimana milanese

Movida vi consiglia alcuni tra gli eventi più cool della nightlife milanese, arte a 360 gradi, grandi nomi della consolle e spettacoli “in fusione”, tutti “serviti” sul piatto del divertimento.

El Tombon de San Marc, in collaborazione con Rosaspinto e Webspot, presenteranno, il 25 Gennaio, una nuova serata dalle ore 19,00Lo storico locale milanese dal sapore retrò inaugura una esclusiva serata dal nome evocativo: Astrakan. On stage il progetto creativo Rosaspinto, in collaborazione con L’alì che, attraverso l’arte, la moda e la musica, presenteranno due mercoledì al mese una propria selezione delle personalità più eclettiche ed interessanti nel panorama creativo milanese e non solo. Un evento dove l’arte a 360°, le menti, la cultura e gli animi si fondono in un tutt’uno per regalare emozioni, sempre con buongusto. Durante questo primo appuntamento potrete ammirare il progetto fotografico ‘Viva’  di Valeria d’Angelo: attraverso il suo personale obiettivo l’artista plasma in modo effimero e visivo l’esperienza emotiva del trovarsi a vivere a contatto con gli elementi naturali, dopo essere stata circondata per anni dalla scenografia imponente e artificiale di Milano. Potrete rifarvi gli occhi e fare del sano shopping vintage dalle ragazze di Penthouse sale, che esporranno pezzi di collezione a prezzi esclusivi per la serata. Potrete ammirare lo charme di Jezabel Dove, in una performance burlesque che sfiora i sensi e fluttua nella bellezza. Un evanescente richiamo all’incantesimo della seduzione, un lento s-coprire di dettagli di candido turbamento. Peccato e purezza convivono in un’armonica alchimia, dove l’ironia e’ l’ingrediente segreto. Sarete coccolati dal sound di Evan J. Manson, con una selezione di suoni in moderato andante, dal sapore decadente. Il tutto condito da un pizzico di malizia tout court, a colorare di tinte Rosaspinto l’intera serata e da un retrò taste dettato dal mood-style firmato L’alì: El Tombon de San Marc-Via S. Marco 20, Milano-Tel. 02-6599507

 Il 26 Gennaio, invece, ci sarà un grande Party a Milano per il ventiseiesimo anniversario della Discoteca Hollywood con la partecipazione della superstar dj Bob Sinclar che per l’occasione presenterà in anteprima il nuovo album Disco Crash-ci saremo anche noi!
La Discoteca Hollywood compie 26 anni di glamour e di stile e si conferma come il locale di Milano che da sempre rappresenta un punto d’incontro per il Jet set internazionale e italiano. Durante la serata Bob Sinclar si esibirà in un indimenticabile DJ set per intrattenere i numerosi ospiti vip e tutti i suoi fan.
Personaggi dello spettacolo, dello sport, del giornalismo, tutti insieme all’Hollywood per questo grande evento che unisce la migliore musica e il migliore Club in una serata indimenticabile per tutti.Bob Sinclar, maggiore artista esponente della scena electro-house, pioniere della French Touch, ha cominciato ad imporsi sulla scena della musica internazionale negli anni 90. Proveniente dall’universo del soul e dell’hip hop, l’artista si è formato anche nell’ambito della musica house e techno, esperienze che fanno di lui uno dei professionisti più eclettici nel suo genere. DJ mondialmente riconosciuto, star dei Club di tutto il mondo, ha collezionato una serie di successi internazionali e di remix indimenticabili . Con il nuovo album Disco Crash, la DJ star rinnova lo stile musicale che ha consacrato il suo successo: un sapiente mélange di generi ed epoche per un risultato decisamente house.

Associazione PianoinBIlico all’interno di VOGLIAMO VIVERE! Punto di Fusione Rassegna d’Art-e-teatro ospite di MaisonFou per la stagione IL CONTAGIO 2011-2012 ad Areapergolesi presenta, invece, Marilyn mon amour di e con Silvia Giulia Mendola + Make up /Raffaella Fiore dal 26 al 29 gennaio 2012 e un Workshop di tango con Alejandro Angelica, il 28 e 29 gennaio 2012, all’Areapergolesi | via G.B. Pergolesi 8 | Milano. VOGLIAMO VIVERE! Punto di Fusione è una rassegna d’Art-e-Teatro promossa da Silvia Borsari, Silvia Gulia Mendola e Greta Zamparini dell’Associazione PianoinBilico e realizzata grazie al sostegno di Fondazione Cariplo e al patrocinio del Comune di Milano. La rassegna vuole esplorare le alchimie possibili tra Teatro e altre arti per creare dei veri e propri spettacoli in fusione: 14 spettacoli dal vivo di altrettante compagnie teatrali che collaboreranno e si fonderanno, ogni volta in modo differente, con 14 opere di arti diverse. Dal 26 al 29 gennaio l’arte del make up di Raffaella Fiore si fonde con lo spettacolo Marylin mon amour, un omaggio all’immortale diva interpretato da Silvia Giulia Mendola e Lara Guidetti. Lo spettacolo si sofferma sugli ultimi giorni della vita di Marylin. E’ sola. Un giorno si ritrova in casa una ragazzina. Non parla. Marilyn ipotizza che sia un’attrice in cerca di consigli e fortuna. Inizia così un confronto in cui Marilyn ha l’occasione di ripercorrere alcuni stralci della sua vita tra ricordi e riflessioni. In sintonia con il tema e le atmosfere dello spettacolo, Raffaella Fiore, make up artist professionista diplomata alla BCM di Milano, tra le principali scuole di trucco europee, mette la sua arte al servizio non solo delle attrici in scena, ma anche delle spettatrici che, dalle 19.30 a inizio spettacolo, potranno rivivere le atmosfere anni ’50 grazie ad un trucco in perfetto stile Marylin. Il tutto accompagnato da musica dell’epoca e cupcakes. Nei pomeriggi del 28 e 29 gennaio la rassegna propone un WORKSHOP di tango tenuto da Alejandro Angelica, insegnante, ballerino e coreografo, creatore dell’innovativo sistema Tangopuro e fondatore a Milano di una delle maggiori scuole di tango italiane. Un workshop aperto a tutti per avvicinarsi in modo piacevole e divertente ad una delle discipline più sensuali- ORARI SPETTACOLI-Gio| ven | sab ore 21.30, dom ore 21.00-ORARIO WORKSHOP-Dalle 14.00 alle 18.00-AREAPERGOLESI via G.B. Pergolesi 8, Milano | M Loreto / Caiazzo-PREZZI SPETTACOLI Intero € 12 | ridotto under 2/over 65 € 6-Abbonamento 5 spettacoli a € 40-WORKSHOP-€ 30 (posti limitati, prenotazione richiesta).

 

Kitten, quando i gattini diventano glamour

Kikka, alias Ericka Olaya Andrade, ovvero il design che diventa moda e tendenza.

Kikka è infatti la creatrice, dal 2007, di una linea di design e decorazione di gattini realizzati con i più svariati tessuti e filati, dalle stoffe pregiate con applicazioni glamour e luminose al recupero di materie prime e la ricerca di materiali ecosostenibili, grazie anche alle partnership con noti marchi del lusso, della moda, make up e piattaforme e showroom di sviluppo per prodotti ecofriendly.

“I Kitten sono nati per gioco”-dice Kikka-“il primo micio e’ stato fatto pensando a una persona cara che si trovava in viaggio lontana da casa, ovviamente un cat lover.

Quale è la tua ispirazione?

La spinta iniziale è stata il bel riscontro degli amici e conoscenti che li trovavano geniali, a me stupiva che un oggetto cosi essenziale potesse attirare tante attenzione, alla fine per me quella che viene chiamata ispirazione è un dono che arriva di volta in volta grazie all’affetto di chi ti sta vicino, la famiglia, gli amici, da chi ti scrive una mail perchè ha visto i miei lavori sul giornale , oppure anche  quando mi capita di allestire le istallazioni in luoghi pubblici. Mi rendo conto che i kitten riescono a strappare un sorriso fra i passanti , e’ molto stimolante apprezzo tantissimo.

Kitten non sono giochi….mi racconti la filosofia che è alla base del tuo progetto?

Continua a leggere

Un viaggio attraverso la storia della house music nel cuore di Milano

Disco Lies è il nuovo format di serata del sabato notte milanese, che avrà come ospite, questo sabato, Dj Spiller, noto disc-jokey e musicista italiano che ha fatto la storia della house music con il singolo Groovejet-If aint’ this love. Sabato 21 gennaio, presso lo storico locale Santa Tecla Cafè, alle ore 23.30, avrà inizio con lui un viaggio emozionante attraverso i suoi successi e il fenomeno musicale che ha rivoluzionato il concetto di fare Disco Music, partendo dai suoni di Chicago attraverso le strade mai battute del “Beat matching”, passando per l’house garage di New York e l’ondata french touch di fine anni ’90, fino ad arrivare alla più recente deep house. Una serata alla scoperta di quella club culture fatta di condivisione, ballo, sorrisi e good vibes.

Continua a leggere

Una consolle tutta al femminile

karin de ponti

Un nuovo imperdibile evento per il Jazz Cafè di Milano (c.so Sempione 8), che continua ad essere uno dei ritrovi più amati e frequentati della nightlife milanese. Giovedì 19 gennaio, dalle 19.30, un aperitivo speciale fara’ da cornica alla presentazione del libro “Ladyjay”, un testo prezioso, scritto da Riccardo Sada, per chi ama il clubbing e vuole scoprire di più le sue incredibili protagoniste che stanno dietro la consolle. “Ladyjay” è una pubblicazione edita da Key Note Multimedia che offre una panoramica sul mondo delle donne dj che Sada ha sapientemente intervistato e fotografato, indagando sul loro credo, sui loro sogni, sulla loro energia, sulle loro paure e sulle loro tecniche uniche. Per citare solo alcuni altri nomi: Miss Kittin, Sonique, Sister Bliss, Babayaga, Jo Mills, Lisa Loud, Smokin’ Jo, Lisa Lashes, Princess Superstar, Screamin Rachael, Annie, Marusha, Lisa Pin-Up, Tania Vulcano, Chloè, Miss Djax.

Ma oltre ad essere un libro “Ladyjay” è anche una compilation a tiratura limitata (in abbinamento al volume), nata grazie alla collaborazione con la casa discografica M.o.d.a. Music di Andrea Corelli, che contiene ovviamente solo brani di donne dj, rigorosamente mixati dall’eclettica Manuela Doriani. Continua a leggere

L’insalata siciliana finisce… nel bicchiere da cocktail!

Dopo la coffee caipirihna, proseguiamo il nostro viaggio nel mondo dei cocktail culturali consigliati dal guru del bartending Marco Pistone, titolare del Barcelona Cafè. Questa volta protagonista è l’insalata siciliana nel bicchiere, ribattezzata anche “Pistone Pestato”…

Perché cocktail culturali intanto? Il cocktail diventa un ideale ponte di collegamento tra passato e futuro, tradizione e modernità, in cui il modo di mangiare viene reinterpretato in chiave internazionale. Continua a leggere

Coffee caipirihna: la cultura ora si ordina al bar!

da sinistra Marco Pistone, la vostra Framcesca e Enzo de Feo al Barcelona Cafè di Crema-foto www.web-spot.it

Marco Pistone è uno dei guru del bartending; la sua passione, ovviamente, sono i cocktail, di cui è eclettico ideatore.

Appassionato di storia dell’alcol applicata al bere, dopo un’esperienza nella Milano da bere anni 80, è titolare del Barcelona Cafe’ di Crema, un vero e proprio laboratorio di trend, nel quale nascono e vengono lanciate tendenze del mondo del food and beverage e dove la vostra trend setter, ovviamente è di casa, oggi anche con i video per 16 mm

Tra le creazioni di Pistone, riconosciuto nell’Albo D’Oro dell’Aibes e dalla Guida dei Bar D’Italia del Gambero Rosso, ci sono i cocktail culturali, mix di drink e prodotti moda, tradizione e nuovi concept, che dimostra come l’arte del miscelare sia ricca di risvolti e come, unendo made in italy e altre culture del bere, un drink possa diventare una vera e propria esperienza culturale..

Iniziamo con la COFFEE CAIPIRINHA, equilibrato mix di esotico e made in italy , ovvero come trasformare il tipico cocktail brasiliano con una semplice tazzina del miglior caffè espresso italiano: volete imparare a preparare un fantastico Coffee Caipirihna? Basta GUARDARE IL VIDEO CLICCANDO QUI

Ego-turista anche tu?

Il mondo del loisir si adegua. Alla recessione e alla crisi economica.

Come sottolinea anche La Guida al Piacere e al Divertimento di Roberto Piccinelli, giunta al XV anno di vita-Outline Edizioni, se lo stravolgimento epocale coinvolge anche il mondo del divertimento, che diventa low cost, a tenere in vita la luxury-age resta solo l’Ego-Turismo, ovvero il “migrare compulsivo verso le località-vetrina”, tanto ambito dai gossip-dipendenti. Località riccamente dotate di show-window, ragion per cui ambitissime da chi può respirare l’aria da reality, anche solo passeggiando per la via principale. L’incontro, lo scambio di parole, la foto e l’aneddoto di stampo gossip da raccontare o mostrare al ritorno a casa sono sempre dietro l’angolo. Tutta manna per l’Ego-Turista, convinto di poter trarre linfa vitale da vampate di luce riflessa. Continua a leggere

Le nuove tendenze del loisir

Per la prima volta, dopo trent’anni, le tendenze socio-ludiche non tracciano vie nuove, ma si adeguano alla crisi economica. Lo sa bene Roberto Piccinelli, sociologo del loisir e autore de La guida al piacere e al divertimento, giunta alla XV edizione. Abbandonati i locali-vetrina, ideali per guardare ed essere visti e tipici della luxury-age, si lascia spazio giocoforza spazio ai Low Club, innovativa tipologia dove poter fingere di tenere un basso profilo.

“Il cliente più ambito diventa il finto povero, (quello che, pur avendola, ha paura a pagare con la banconota da 100 euro, causa manovra Monti), che va matto per  il Patascoss di Madonna di Campiglio, il rifugio alpino che fa bere Champagne dalla grondaia”-dice Piccinelli-“i ristoranti abbandonano la cura del design per parare le previsioni catastrofiste di fine 2012, sale alla ribalta la Trattoria Post-Atomica, come il Mong Kok di Milano, con arredi in calcestruzzo e foratini freschi di cantiere, chiamati a dar vita a pareti divisorie, ma anche a fungere da porta bottiglie di vino: spartano, ma pronto ad ogni evenienza, perfino tellurica, perfetto per un 2012 da più parti visto come l’ennesimo terminale di previsioni e profezie catastrofiche”.

Continua a leggere