Il couturier di Patty Pravo

patty pravo con gianluca saitto

Gianluca Saitto – giovane couturier milanese – crea i capi che Patty Pravo indosserà al Festival di Sanremo in occasione dei suoi 50 anni di carriera. Per Gianluca un sogno che diventa realtà. Per Patty un piacere offrire una vetrina così prestigiosa ad un giovane stilista emergente che la segue da 4 anni.

Gianluca ha creato i capi per Patty con un giusto mix fra minimalismo ed eleganza, vera e propria armonia tra immagine e canzone; il look accompagna l’artista senza prendere il sopravvento su quella che è la vera essenza del festival, la Musica.
I pezzi creati per l’occasione sono pensati per lasciare l’artista comoda, un’eleganza moderna, tra giacche, pantaloni e gonne dalle linee morbide e drappeggiate, caratterizzate da un’attenta ricerca delle stoffe, dal ramate operato, ai tulle ricamati con motivi geometrici fino al classico velluto.

Gianluca Saitto inizia la sua avventura fin da piccolo grazie alla scelta dei genitori di fargli frequentare la scuola steineriana che gli dà modo di mettere a frutto prestissimo la sua creatività e il suo amore per il teatro. Sceglie poi, durante l’adolescenza, di frequentare il Liceo Artistico e, proprio durante questi anni, si avvicina alla costumistica. Quest’ultima passione è stata messa a frutto con la creazione dei costumi per l’Opera House del Cairo in Egitto lo scorso ottobre per Coppelia. Si iscrive a Firenze ad architettura e prosegue al Politecnico di Milano al corso di Fashion Design. La svolta è vicina grazie all’incontro con Benedetta Barzini, ex modella e icona di eleganza degli anni Sessanta. Sarà lei, sua docente, a dargli i primi importantissimi consigli. Per quasi due anni apprende, presso il sarto di origini torinesi Lino Marsili, l’arte del taglio e della creazione di un capo dall’inizio alla fine. Creare valore è tra le prerogative di Gianluca, nei suoi capi si respira quell’allure che accomuna l’haute couture all’arte. Di li a poco nasce il primo shooting fotografico a Palazzo Clerici a Milano. Nell’agosto del 2009 decide di iniziare a creare una propria linea di haute couture, decisione presa mentre passa le vacanze sulle Dolomiti dedicandosi ad una sua grande passione: l’arrampicata sportiva. Entro la fine dell’anno trova uno spazio a lui adatto in Via Ponte Vetero. Il tutto parte ufficialmente nel gennaio 2010. Si sposterà poi nel 2013 in Via dell’Orso grazie all’incontro con l’imprenditore-amico Federico Pozzi Chiesa. Il 2012 è forse l’anno più intenso. Dopo varie collaborazioni con artisti del calibro di Gianna Nannini, finalmente entra in contatto con la sua musa ispiratrice: Patty Pravo, le invia il look book China. Da allora ha inizio una lunga e proficua collaborazione con la meravigliosa Patty.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida tag: ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.Collabora come account di Media Production. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Una risposta a “Il couturier di Patty Pravo

  1. Rappresenti la sensibilità e l eleganza che solo Lei puo con jn semplice gesto, tradurre in emozioni. E tu con la tua intuizione e classe sai cucirgli addosso un complimento per un connubbio tra chimica e artisticita, e quello che posso augurarvi ad entranbi ve lo meritate. Il successo sara vostro avete gia vinto vusto che mi danno sempre dellastrega che non fallusce mai un bacio e buon lavoro Gregorio Gala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *