Vuoi un taxi? Manda un whatsApp!

LA VOSTRA FRANCESCA

Quante volte siamo state in attesa, avendo fretta, magari durante la settimana della Moda milanese, o Alta Roma, o la Design Week, aspettando invano un taxi, o arrivando in ritardo a una sfilata o a un appuntamento!
Chi, come la sottoscritta, ha deciso di fare a meno della macchina e usa i mezzi, la bici, il carsharing o il taxi, sarà’ ben felice di utilizzare questo nuovo servizio. L’ho scoperto qualche sera fa, andando a cena con un’amica. Si tratta di Radiotaxi 6969, che si arricchisce del servizio di chiamata e prenotazione del taxi con WhatsApp.

Il meccanismo è molto semplice, è sufficiente registrare tra i contatti WhatsApp del proprio smartphone il numero 3939-70-6969 ed inviare un messaggio per richiedere l’arrivo di un taxi su tutto il territorio del comune in cui ci si trova. Nel messaggio è possibile specificare, oltre al luogo esatto di attesa della vettura, anche il numero di passeggeri o l’eventuale presenza di bagagli o animali, per ottenere la vettura più adatta ad ogni viaggio. Oltre a WhatsApp si può chiamare e prenotare con Facebook Messenger, Telegram Messenger, Google Hangouts e Line Messanger.Ma non basta, c’è anche IT Taxi, sviluppato nel 2012 da URI, Unione Radiotaxi d’Italia,’App gratuita che mette in contatto taxisti e clienti in tutta Italia, per prenotare, pagare e recensire il taxi dal proprio smartphone. In oltre 40 città italiane – tra cui Milano, Roma e Torino – è possibile accedere ad un servizio di trasporto sicuro, capillare e di qualità, nel pieno rispetto delle tariffe e delle tutele stabilite dalla Legge italiana. Disponibile in Italiano, Inglese e Tedesco, IT taxi individua la posizione dell’utente grazie alla geolocalizzazione e invia la richiesta direttamente alla Centrale Radiotaxi.
Attraverso l’integrazione con Google Places è anche possibile indicare uno specifico punto d’interesse in cui si desidera chiedere l’auto. Una notifica segnala al cliente la sigla della vettura e il tempo di arrivo.
Gli utenti possono prenotare un’auto in tempo reale visualizzandone la posizione e pagare al termine della corsa con il proprio smartphone tramite PayPal, Visa&Mastercard e a breve anche con Amex oppure a fine mese con abbonamento aziendale.
Per i clienti Business convenzionati con uno dei Radiotaxi URI, poi, è possibile offrire sia ai propri dipendenti che ai propri clienti la possibilità di usufruire della corsa senza preoccuparsi di pagare al momento e l’azienda potrà sempre tenere sotto controllo le singole spese dei suoi dipendenti.
Si avrà inoltre la possibilità di esprimere il proprio giudizio sulla qualità del servizio offerto o di aggiungere il taxi tra quelli indesiderati, così da escluderlo dalle ricerche nelle successive richieste.
Per facilitare gli spostamenti in città, l’App IT Taxi permette di richiedere una vettura ed un conducente con specifiche caratteristiche (ST Wagon, 7-8 passeggeri, lingua inglese, ecc), memorizzare gli indirizzi nella sezione “preferiti” per trovarli più facilmente e utilizzarli di nuovo, consultare in tempo reale lo stato della richiesta, visualizzare la posizione del taxi in arrivo direttamente sulla mappa, annullare una richiesta o una prenotazione, pagare la corsa con un Account Paypal e ricevere in automatico la ricevuta al proprio indirizzo email.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida tag: , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.Collabora come account di Media Production. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *