Intervista agli avvocati Massimiliano Bettoni e Angelo Visco dello Studio legale M.A.B.E. & Partners

Lo Studio legale M.A.B.E. & Partners, con sedi a Milano, Roma ed Isernia, è strutturato per effettuare Due Diligence Legali sui Non Performing Loans e attività di supervisione in Data Room. I professionisti dello Studio hanno maturato esperienza in diverse Due Diligence Acquisitive e di valutazione per conto di Servicer nelle operazioni di acquisizioni di portafogli immobiliari corporate e retail, attraverso l’analisi e la valutazione e l’attività di assistenza alla gestione e al recupero dei crediti in sofferenza, con capacità di intervento e “presidio” su tutto il territorio nazionale. Oggi è particolarmente attivo nel settore degli UtP nell’intento di anticipare, ove possibile, le situazioni di difficoltà ed evitare di portare i debitori al default.

Avv. Bettoni, la situazione “ai tempi del corona virus” sta peggiorando pericolosamente?

“La situazione del Corona Virus è ormai paralizzante per l’intero sistema economico italiano ed, al momento, non ne vediamo la luce in fondo al tunnel. La sospensione delle procedure in tutti i tribunali italiani e le aste sino ad almeno tutto il mese di maggio, comporterà un cambiamento di strategia da parte dei servicer o delle banche specializzate nella gestione dei portafogli.  Tale strategia provocherà lo spostamento dell’attenzione esclusivamente sulle attività di DPO per cercare di limitare i mancati incassi derivante dalla paralisi dei tribunali stessi.”

Quali sono i risultati più significativi che lo Studio legale M.A.B.E. & Partners ha raggiunto negli ultimi mesi?

“L’attività del 2019 si è incentrata, per la maggior parte, nelle attività di Due diligence acquisitive, ovvero in numerose operazioni di M&A, a supporto di banche e servicer istituzionali di mercato, oltre che nella gestione del contenzioso e del loan management relativo a crediti bancari o di derivazione utilities.Lo studio si è distinto tra i primi 3 advisor legali, per conto di un importante player di mercato, per aver contribuito a raggiungere il risultato più performante dell’anno nel settore degli NPLS bancari, obiettivo raggiunto grazie alla sinergia tra il comparto giudiziale ed il loan management di struttura”.

Ci rivolgiamo anche all’avv. Angelo Visco: dal suo osservatorio privilegiato di Roma, vicino ai movimenti di “palazzo”, ha potuto riscontrare un maggior interessamento della politica al fenomeno dei crediti in via di deterioramento a causa della pesante crisi in corso?

“In questo periodo l’attenzione del Governo è rivolta alla Sanità, giustamente. Purtroppo lo scenario macro-economico è lasciato un po’ nell’indeterminatezza,le Aste sono state sospese senza data certa e i rallentamenti saranno, come minimo, di circa 6/7 mesi.

A mio modo di vedere, l’economia in generale ma, le PMI in particolare, usciranno da questa situazione con un forte tasso di default e, quindi, molti UtP si trasformeranno in NPL e si genereranno molteplici sofferenze bancarie destinate a divenire UtP. Solo chi sarà realmente strutturato ed organizzato potrà coordinare, gestire   e muovere una macchina che, in qualche modo, potrebbe contribuire alla ripartenza economica del Paese.”

Avv. Visco,come si fa, in questo momento particolare, a pensare alla possibilità di ripresa economica?

“Alcuni studi di psicologia economica, in questo caso, possono tornarci utili:  Daniel Kahneman, Premio Nobel per l’economia nel 2002, ha studiato approfonditamente la reazione dell’uomo  in condizioni di rischio e incertezza, formulando con il collega Amos Tversky la Teoria del Prospetto (Prospect Theory). 

Ebbene, le sue ricerche hanno avuto un importante riscontro nella comprensione delle decisioni economiche, evidenziando come il fattore emotivo prende il sopravvento su comportamenti razionali.

La parte interessante di questa teoria è l’avversione alle perdite: gli individui danno peso maggiore ad una perdita economica rispetto ad un guadagno di uguale entità. 

Se io ottengo un guadagno di 100,00 € la soddisfazione derivante sarà inferiore alla delusione che potrei provare se dovessi perderli.

Se impariamo a gestire la nostra emotività, mantenendo il giusto distacco dalle dinamiche esterne e concentrandoci su scelte razionali finalizzate al raggiungimento dei nostri obiettivi riusciremo a mantenere dritto il timone economico per poter generare la ripresa economica.

In questo periodo, laddove gli esercizi commerciali, le imprese, i servizi sono in stasi, la spesa dei popoli è pressoché inattiva. Si spende solo per i beni di prima necessità.

Contrariamente alle crisi economiche, ove le attività erano aperte, i soggetti avevano libertà di circolazione, di spesa etc, si verificava un fenomeno di contrazione della spesa senza contrazione della produzione e, quindi, con relativo aumento del debito.  Nel caso di specie, invece, la crisi è sanitaria e non economica, la stasi non è solo della spesa ma anche della produzione. Un po’, come succede nel mese di Agosto.

Se tutti rispetteremo le regole di restrizione nella mobilità, a breve avremo notizie positive e potremo tornare alla nostra vita normale.  Pertanto, si avrà maggiore facilità a ripartire economicamente.  Anzi, alla ripresa, si auspica nella stessa voglia delle persone, oggi costrette a stare dentro, nel voler viaggiare, vendere, lavorare, produrre e ritornare ad essere padroni della propria vita, continuando a sognare il benessere economico e sociale. Sulla base di questi presupposti, senza farsi prendere dal panico, bisognerà cominciare a reinvestire.

 

Movida tag: , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it. E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *