Cuscini Dolmie: nel 2021 basta notti da incubo. I guanciali innovativi

Intervista a Valeria Rinaldi CEO di Dolmie. “Esperienza di riposo: dormire bene, per ripartire al meglio”

Per tutti noi il 2021 sarà l’anno della rinascita, in cui investiremo nuove energie e nuove risorse nei nostri obiettivi quotidiani. Non dobbiamo, però, sottovalutare quanto sia essenziale riposare nel modo giusto

Attenta al benessere e alla qualità del riposo, Dolmie realizza cuscini 100% Made In Italy, ergonomici, totalmente personalizzabili e lavabili. Con il lancio di una collezione di guanciali innovativi, Dolmie offre ai suoi clienti la possibilità di creare un cuscino su misura, modellabile in base alle proprie necessità e preferenze. L’obiettivo dell’azienda è posizionarsi nel settore bedding, e in particolare sul mercato online, con un prodotto altamente personalizzabile e assolutamente rivoluzionario per il segmento di riferimento.
Il cuscino Dolmie è stato progettato non solo per essere personalizzabile e in grado di eliminare problemi come cervicale e cattiva postura, ma anche per durare nel tempo. Infatti si dimostra antibatterico, anti-acaro e lavabile in lavatrice. Un cuscino 100% Made In Italy. Continua a leggere

S+T+ARTS TALKS IN GENOVA 2020

L’incontro tra arte, scienza e tecnologia per un approccio innovativo allo sviluppo.

Aperte le iscrizioni per le due sessioni del 27 e 28 Ottobre-evento online

 S+T+ARTS TALKS IN GENOVA 2020 è l’appuntamento inserito come “Evento Speciale” nel programma del Festival della Scienza 2020 Genova, dedicato all’incontro tra scienza, tecnologia e arti per un approccio innovativo allo sviluppo imprenditoriale e della ricerca.

Durante le due mezze giornate in cui è suddiviso l’evento verranno presentate iniziative e best practice ottenute in azienda e in centri di ricerca nate dalla collaborazione tra artisti, musicisti, filosofi, scienziati e ingegneri anche all’interno dei programmi Europei S+T+ARTS e FET di Horizon2020.

La domanda alla quale vuole rispondere l’evento è: in un mondo dove le discipline sempre più si intrecciano e si completano ad opera della rivoluzione digitale dell’informazione, come possono l’arte contemporanea e l’innovazione tecnologica stimolarsi a vicenda e favorire la creatività aziendale?

L’obiettivo dell’iniziativa è instaurare un confronto sulla possibilità di elaborare nuovi processi creativi che scaturiscano dall’incontro tra artisti, ingegneri e scienziati, solitamente operanti in modo indipendente l’uno dall’altro che porti a concrete idee progettuali nei due ambiti, industria e ricerca. Continua a leggere

La bellezza naturale secondo il Dottor Massimo Chimenti

La start up Beauty System Pharma ha nel DNA la ricerca continua e come obiettivo quello di produrre prodotti Made in Italy. In special modo grazie al proprio brevetto internazionale Hyalarenol-Al si sta facendo strada nella produzione di Acido Ialuronico bio-reticolato e purificato, con sostanze naturali e fisiologiche.

Nello specifico, con il brand Hāpai, l’azienda ha creato una nuova sinergia tra la filosofia di trattamento antiaging, fondato sulle recenti acquisizioni epigenetiche, formule brevettate, percorsi personalizzati volti a garantire la massima efficacia dell’aging e della salute della pelle.

Il Dottor Massimo Chimenti ci spiega l’importanza dell’Acido Ialuronico e le caratteristiche di questo nel fabbisogno della nostra pelle. Continua a leggere

Un’antologia di racconti inediti per ragazzi a sostegno di Asroo per i malati rari

La beneficenza non si ferma anche in tempi di Coronavirus. E così, in poco tempo, autori volontari si sono messi a disposizione per una antologia di racconti, Fantàsià – il cui ricavato andrà completamente a sostenere le attività di ASROO, Associazione Scientifica Retinoblastoma e Oncologia Oculare di Siena. Il progetto, nato da un’idea dello scrittore Stefano Labbia, intende unire le forze della parola per un obiettivo comune: sostenere le attività di ricerca sul Retinoblastoma, il tumore oculare più frequente in età pediatrica. Continua a leggere

Il nostro sistema immune ci proteggerà da questo nuovo virus? Intervista a Mara Biasin

Mara Biasin e la sua collega Daria Trabattoni, coordinate dal Prof. Mario Clerici dell’Università Statale di Milano, da più di 25 anni, studiano i meccanismi che condizionano la suscettibilità e la progressione delle infezioni virali, in particolare HIV.  

“Soggetti diversi che vengono esposti allo stesso virus possono rispondere in maniera completamente differente nei confronti del patogeno, o addirittura infettarsi. Oggi più che mai la pandemia del Covid-19 ci sta mettendo di fronte a questa realtà: ci sono soggetti che sono stati ripetutamente esposti al virus e non si sono infettati, ci sono pazienti che accusano sintomi lievi, pazienti che sviluppano sintomi più gravi, pazienti in cui, purtroppo, l’infezione ha un esito fatale”-dice Mara Biasin.

E’ un grande onore per me poterla intervistare; sulla base della vostra esperienza i diversi quadri clinici da cosa dipendono? Continua a leggere