La charity dinner di Posh Nightlife al Just Cavalli, United Djs for Children… e tutti gli altri party del weekend

E’ un weekend particolarmente divertente, quello che inizia il 15 dicembre e continua per tutta la settimana successiva. Infatti l’aria di festa si sente e non far tardi ogni sera è quasi impossibile… ma ciò che davvero conta, non è solo il divertimento, di notte. Se ci si può divertire facendo del bene, ovvero beneficenza,, è anche meglio. E’ quel che si può fare lunedì 18 dicembre al Just Cavalli di Milano, visto che qui Vittorio Scala con la sua Posh Nightlife qui ha organizzato una esclusiva charity dinner a favore di Time to Love Onlus. Il club è eccellente, i suoi piatti pure… e in console ci sono The Cube Guys, italiani e conosciuti nel mondo per la loro house, per cui di che ballare con stile ce n’è.  Continua a leggere

Ben Dj e Rick Ross a Milano,  Super Star 90 al Feel di Vicenza; è un weekend tutto da vivere!

E’ un weekend tutto da vivere nei club ed in tutti i locali italiani. Per fortuna la discoteca sta cambiando e non si balla più solo in discoteca. Lo si può fare anche la domenica mattina o durante la cena, quando il bon ton diceva non lo si dovesse fare… per fortune le cose cambiano. Iniziamo da qui, dal “Brunch Music Party” che Ben Dj, produttore e dj giramondo, farà domenica 26 novembre a Milano, in zona Porta Nuova. Dalle 12 è al Casa Gourmet, in zona Porta Nuova, uno spazio che è già un hot spot. Tra l’altro domenica 26 a Milano si corre la mezza maratona, per cui l’idea di rifocillarsi con cibi sani in un ambiente glam ballando sembra davvero divertente.
Continua a leggere

Il falegname volante

Oggi vi parlo di Fabiano Ferretti, classe 1984, nato in un piccolo paese del Trentino, appassionato da sempre ai lavori manuali e alla lavorazione del legno. Gli sport convenzionali non hanno mai fatto per lui; infatti, durante l’adolescenza si è diviso tra arrampicata su roccia e downhill/dirt in mountainbike-sport ancora molto di nicchia nel 2000. A 18 anni, mentre tutti i suoi amici praticavano lo sci, ha cominciato la sua avventura con le tavole, senza nessuna guida o consiglio, ha noleggiato uno snowboard, è salito in seggiovia e si è buttato, provando e riprovando. E’ seguito il windsurf e a 25 anni, per pura coincidenza, ha conosciuto il longboard downhill, che lo ha portato subito al livello degli atleti di spicco a livello nazionale, diventando una vera e propria ossessione che lo ha portato a skateare alcune tra le strade più belle d’Italia ed Europa, come il Passo dello Stelvio e molti passi Dolomitici, con le stesse tavole che lui stesso si è costruito nella sua piccola factory.
Continua a leggere