Progettare un’Italia realmente sostenibile si puo’; parola di Bruno Bella di Vibeco

BRUNO BELLA

Gestire i rifiuti, gli scarti, abbattere le emissioni nocive che le vecchie modalità di smaltimento riversavano nell’atmosfera, sui terreni e nelle falde acquifere sono esigenze sempre più impellenti, ma l’Italia, è doveroso dirlo, è uno dei Paesi più avanzati nell’ambito dell’economia circolare e sicuramente saprà cogliere ancora di più in futuro tutte le possibilità che l’agenda di Parigi ha disegnato per l’Europa.

Un’eccellenza del nostro Paese in questo settore è sicuramente Vibeco dell’Ingegnere Bruno Bella, imprenditore illuminato, la cui filosofia si basa sulla nobilitazione delle scorie, dando una nuova idea di rifiuto, mostrando il suo potenziale valorizzandolo . Vibeco è un’azienda leader nell’erogazione di servizi per il settore ambientale, specializzata nella gestione dei rifiuti che oggi si declina in tre realtà, che comprendono l’impiantistica di trattamento dei rifiuti e il ripristino ambientale. L’Ingegner Bella è un vero pioniere nell’applicazione dell’economia circolare e un vero innovatore. I terreni inquinati provenienti da siti di bonifica, dopo trattamento, producono una sabbia che puo’ essere usata dal ciclo produttivo del cemento. Anche i termovalorizzatori sono demonizzati, ma sono, invece, per lui, fondamentali per la produzione di energia per la città e la provincia in cui si trova.

La sua è una green vision e una vera e propria filosofia per l’economia circolare. Continua a leggere

Il plogging, il nuovo trend chiama: Max Bertolani risponde

E’ nata una nuova tendenza nel settore dello sport, l’allenamento al rispetto dell’ambiente, in una parola il plogging; nasce in Svezia e consiste nel raccogliere rifiuti che si trovano per strada mentre si corre o, dato il periodo e le regole da osservare, ci si allena, o si cammina nel vicinato, mixando esercizio fisico e cura della Terra. Il termine deriva dalle parole svedesi PLOCKA APP-RACCOGLIERE e JOGGING ed è stato inventato da Erik Ahlstrom, un runner svedese di Stoccolma, messo a dura prova dalla inciviltà di molti esseri umani. In questo periodo di emergenza Covid 19 si sta, purtroppo, diffondendo la cattiva abitudine di buttare per strada guanti e mascherine usati, ma chi è sensibile all’ambiente non può cedere e bisogna continuare a sensibilizzare le coscienze alle regole, al rispetto di se stessi, della Terra, degli altri. Lo sa bene Max Bertolani , che ha immediatamente messo in pratica questa tendenza. Continua a leggere

Settimana Europea 2019 per la Riduzione dei Rifiuti

Nella cornice unica, piena di storia e di magia, di Villa Sigurtà a Valeggio Sul Mincio, nelle vicinanze di Verona e del lago di Garda, si conclude sabato 23 novembre 2019 la Settimana Europea 2019 per la Riduzione dei Rifiuti, voluta e patrocinata dalla Commissione Nazionale Italiana di Unesco, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Maree numerosi organismi a livello locale. Secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO), ogni anno vengono sprecati circa un terzo degli alimenti destinati al consumo umano (1,3 miliardi di tonnellate). Numerose realtà italiane, dai singoli comuni alle regioni più sensibili all’argomento, alle associazioni di volontariato, si sono attivate per contrastare questi sprechi. Continua a leggere